Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

ASET, Berloni: “Serve uno scatto di orgoglio per evitare l’ennesimo scandalo”

Il capogruppo di maggioranza di Colli al Metauro invita tutti gli amministratori del territorio a difendere l'autonomia di ASET.

alessandro berloni colli al metauroCOLLI AL METAURO – Con l’hashtag “#freeaset”, “Aset libera” il consigliere comunale di Colli al Metauro Alessandro Berloni invita tutti gli amministratori del territorio, al di là del loro partito di appartenenza, ad unirsi nella battaglia politica per non “svendere” Aset, l’azienda pubblica di servizi del territorio, ad HERA.

“In questo periodo di grande incertezza – scrive Berloni in un post su facebook – con un governo regionale fuori tempo massimo, si sta consumando l’ennesimo errore sulla nostra provincia. Un’azienda pubblica, fiore all’occhiello del nostro territorio, sta per passare in mani “private”.

ASET è un’azienda sana, controllata al 100% dai comuni della nostra vallata (Fano ha il 97% delle azioni), per quale ragione dovremmo condividere utili e know how con il colosso HERA?

I romani dicevano “divide et impera”: avere aziende a risicata maggioranza pubblica (formata da moltitudine di enti) le rende facili prede della minoranza organizzata. A buon intenditor poche parole.

Mi hanno insegnato – continua Berloni – che le decisioni importanti non si prendono mai in periodi d’incertezza. Che fretta c’è, durante una pandemia globale, di accelerare un processo di fusione del genere?

Sono persuaso che il pubblico, se vuole continuare a fornire servizi d’eccellenza, deve fare del sano utile e reinvestirlo totalmente sul territorio.

Sono tutti grandi portatori d’interessi… peccato che non siano gli interessi dei cittadini di Pesaro-Urbino.

Mi appello a tutti gli amministratori del territorio, di ogni estrazione politica, facciamo uno scatto d’orgoglio, blocchiamo l’ennesimo irreversibile scandalo provinciale”.

altri articoli