Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

Marius presentazione libro Memo Fano

Pronto soccorso, nove ore di attesa per una ecografia

pronto_soccorso_ecografiaFANO – In questi giorni, durante la tragedia di Corinaldo, abbiamo sentito parlare di efficienza del modello sanitario marchigiano. Ma dai territori molti sindaci da tempo chiedono di rivedere la riforma regionale sanitaria che ha portato alla chiusura di molti presidi ospedalieri del territorio provocando l’intasamento di quelli esistenti.

Questa la testimonianza di un cittadino di Fossombrone Luigi Chiavarelli che ha dovuto ricorrere alle cure del Pronto Soccorso di Fano per un famigliare e che ha atteso nove ore per una ecografia.

“Colica renale improvvisa a mia moglie. Dolori fortissimi, vomito. La porto al Pronto Soccorso di Fano. Sono le 14,45. Viene subito sedata. Serve un’ecografia. Viene “prontamente” eseguita….nove ore dopo , a mezzanotte.

Finalmente a mezzanotte e dieci, la diagnosi. Protesto: 9 ore d’attesa per una ecografia, com’è possibile!? Mi dicono che è sempre così perché vi è un solo radiologo per tutto l’ospedale e per il Pronto Soccorso.

Nulla da dire sul personale, efficiente e gentile ma quei dirigenti che hanno creato questa situazione e hanno chiuso tutta una rete di efficienti, piccoli Ospedali, andrebbero cacciati a calci”.

altri articoli