Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

Il Giornale del Metauro

Pesaro-Urbino provincia antifascista, inziativa dell’ANPI provinciale

anpi_pesaro_urbino_provincia_antifascistaPESARO – Una richiesta ufficiale d’incontro con gli amministratori degli otto comuni in ha sede l’Associazione ANPI (Associazione Nazionale Partigiani Italiani) che è in programma, venerdì 22 marzo alle ore 17 nella sala della Provincia in via Gramsci.

“In questo periodo – affermano dal direttivo provinciale ANPI – il nostro Paese è sferzato da venti di destra, dalla presenza di gruppi più o meno organizzati e inneggianti a ideologie nazi-fasciste. Questi movimenti, purtroppo, sono anche legittimati dall’attuale governo, che spesso strizza loro l’occhio, sorvolando sui comportamenti anticostituzionali.

L’ANPI, tra i suoi compiti primari, ha certamente la difesa della Memoria di chi, 74 anni fa, siamo a poco più di un mese dal prossimo 25 aprile, ha liberato l’Italia dalla tirannia nazifascista, dando vita, grazie alla Resistenza, alla nostra Costituzione Repubblicana.

Un’altra priorità, è sicuramente la diffusione tra i giovani e gli studenti della cultura dell’antifascismo e della difesa dei diritti sanciti dalla nostra Costituzione, e dei suoi valori fondanti, come la solidarietà umana, la salvaguardia dell’ambiente, e contro le discriminazioni razziali e sessiste.

Di questo, parleremo soprattutto con i sindaci degli otto comuni della nostra Provincia, dove è presente e attiva una sezione dell’Anpi. L’associazione conta nel nostro territorio oltre 500 tesserati, di cui buona parte giovani e donne.

Chiederemo ai Sindaci come pensano di muoversi rispetto alle richieste sempre più frequenti di autorizzazioni di gruppi neo-fascisti ad occupare spazi pubblici di pertinenza dei Comuni per manifestare contro la democrazia.

La necessità che i Comuni siano quindi più vicini alle sezioni anpi, non solo con la concessione del loro patrocinio in occasioni istituzionali, ma più costantemente, con la disponibilità a collaborare insieme nelle scuole, e con la cittadinanza,  dimostrandosi nella pratica fermamente antifascisti.

Diverse sezioni, non hanno un punto (posto?) autonomo per poter incontrare i propri iscritti, un appello, che rivolgiamo ai primi cittadini, perché si attivino a garantire loro uno spazio per promuovere iniziative a difesa della libertà della democrazia e della Costituzione.

I Sindaci che hanno accettato l’invito, che parteciperanno o delegheranno un assessore sono quelli dei Comuni di: Cantiano, Fano, Fermignano, Gabicce, Macerata Feltria, Pesaro, San Lorenzo in Campo, Urbino.

Il Presidente della Provincia Giuseppe Paolini, che ospiterà questo incontro pubblico, nella sala  W.Pierangeli di via Gramsci, porterà il proprio saluto ai partecipanti e traccerà le conclusioni per sancire che il territorio di Pesaro-Urbino, grazie agli interventi ascoltati, le disponibilità dichiarate, e i programmi futuri dei Sindaci, sarà sempre più fermamente una Provincia antifascista”.

L’incontro è pubblico ed aperto a tutti.

 

altri articoli