Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Area Ex Agip, le Lega propone un parcheggio scambiatore-parco

Un parcheggio scambiatore che metta d’accordo tutti. La proposta dei consiglieri comunali della Lega Ilari, Serfilippi, Magrini, Scopelliti.

lega fano progetto agipFANO – Un parcheggio scambiatore che metta d’accordo tutti. E’ la proposta dei consiglieri comunali della Lega Ilari, Serfilippi, Magrini e Scopelliti.

“La Lega Fano alla luce della confusione generale circa il futuro dell’area dell’Ex Agip adiacente alla scuola Corridoni – si legge sulla pagina facebook – presenterà una mozione in Consiglio comunale, con l’ambizione di superare la consueta contrapposizione ideologica tra le parti.

Pensiamo che il sito in questione abbia fondamentalmente tre direttrici da seguire: la migliore destinazione d’uso, la messa in sicurezza del traffico di veicoli e pedoni, la necessità di servire il centro storico.

Per questo, come forza di opposizione, abbiamo già avanzato la proposta di un parcheggio scambiatore, che sposi in toto i tre punti cardine della filosofia ispiratrice.

Ma considerate le polemiche sorte, tra chi conviene con le posizioni della Lega e chi invece sostiene che l’Ex Agip debba diventare una sorta di parco, senza aggiungere ulteriori obiezioni peraltro già ampiamente espresse, riteniamo di poter avanzare una soluzione che possa accontentare tutte le istanze finora espresse.

Pensiamo – continua la nota – infatti ad un innovativo parcheggio multipiano con un parco sopraelevato in cima alla copertura della struttura. In questo modo doteremmo la città di nuovi parcheggi funzionali alle esigenze del centro storico, metteremmo in sicurezza l’area e avremmo in città un ulteriore spazio di svago e aggregazione, con una indiscutibile valorizzazione estetica e sociale di un punto nevralgico di Fano.

Confidiamo che la maggioranza e tutte le forze politiche della città, possano accogliere e contribuire al dibattito per costruire insieme questo progetto ambizioso e polifunzionale, costituendo il simbolo di una attesa svolta moderna e lungimirante per il futuro di Fano”.

altri articoli