Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Andrea Biancani, il consigliere regionale più votato

Con le sue oltre 10mila preferenze è il consigliere regionale più votato nelle Marche.

andrea biancaniPESARO – Con i suoi 10.224 voti di preferenza Andrea Biancani (PD) è il candidato più votato nella provincia di Pesaro e Urbino e, in assoluto, a livello regionale.

«Purtroppo – commenta Biancani – non siamo riusciti a vincere la sfida per continuare a governare la Regione Marche. Auguro buon lavoro al nuovo presidente, Francesco Acquaroli, e ringrazio Maurizio Mangialardi per l’impegno e la determinazione dimostrati in una competizione che sapevamo molto difficile già in partenza.

Al rammarico per questa sconfitta, sulla quale sarà importante riflettere, non posso nascondere la soddisfazione e l’emozione per il risultato personale raggiunto.

Una straordinaria testimonianza di stima e fiducia arrivata non solo da Pesaro, ma da tutto il territorio, a dimostrazione che la serietà, la disponibilità e la capacità di ottenere risultati tangibili sono le prime doti apprezzate in un amministratore, al di là delle strategie e delle appartenenze.

Questo risultato mi riempie di soddisfazione e allo stesso tempo mi consegna un’enorme responsabilità: continuerò ad impegnarmi con la stessa passione e forza, lo farò ascoltando le persone e proponendo soluzioni concrete per risolvere i problemi e per crescere insieme.

Nei prossimi giorni si aprirà una nuova pagina per la mia esperienza politica, ma adesso è il momento di dire GRAZIE. Un risultato così significativo è stato possibile perché accanto a me ci sono stati compagni di strada instancabili e coraggiosi.

Voglio ringraziare tutti i volontari che hanno condiviso una campagna elettorale faticosa, sette giorni su sette, senza mai mollare. Ringrazio i circoli del PD che non mi hanno fatto mancare la loro collaborazione.

Ringrazio i Giovani Democratici, che mi hanno fatto sentire uno di loro. Grazie a tutti i sindaci e a tutti gli amministratori per avermi appoggiato con convinzione e generosità e grazie, davvero mille grazie, ai miei collaboratori, punti di riferimento fondamentali. Grazie soprattutto a Marzia, che con pazienza e comprensione mi ha sempre sostenuto in questo e in tutti gli altri impegni».

altri articoli