Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Aguzzi sulla permanenza di Omicioli alla Fondazione Villa del Balì: “Io guardo i risultati” e intanto Seri glissa

aguzzi omicioli baliCOLLI AL METAURO – “E’ giusto che Alighiero Omicioli, ex Amministratore Unico di Megas.net S.p.a., società partecipata pubblica proprietaria di infrastrutture locali del servizio idrico e del gas, il quale proprio in questi giorni avrebbe chiesto il patteggiamento della pena nel procedimento di accusa a suo carico per tentata concussione, rimanga presidente della Villa del Balì?’” A chiederselo il Movimento Cinque Stelle Fano che negli scorsi giorni, tramite un comunicato firmato dai consiglieri, chiedeva di conoscere la posizione dei sindaci del comune di Colli al Metauro e di Fano, rispettivamente Stefano Aguzzi e Massimo Seri in quanto soci della Fondazione Villa del Balì sulla vicenda.

Aguzzi contattato telefonicamente ha sottolineato: “Ad eleggere Alighiero Omicioli presidente della Fondazione Villa del Balì non sono stato io ma l’ex sindaco di Saltara, del Pd, Uguccioni. Dopo il mio insediamento nel valutare la sua permanenza a presidente della Fondazione Villa del Balì ho valutato non la persona né la sua appartenenza politica bensì i risultati conseguiti nel ruolo da lui ricoperto come sono solito fare. Risultati molto buoni anche per quanto riguarda il fatturato e suffragati ad oggi dal bilancio consuntivo appena approvato e dai 51 mila visitatori registrati dal Museo nel corso del 2017, contro i 40 mila ed i 36 mila degli anni precedenti con un utile che si aggira intorno ai 63 mila euro.

Non sto assolutamente sottovalutando la situazione – chiarisce Aguzzi – di rilevante gravità. Eventuali decisioni saranno da me prese di concerto con il mio staff a giudizio avvenuto. Sto riflettendo e comunque vorrei sottolineare che gli atti per cui questa persona è imputata li ha compiuti nel corso di altri mandati non nell’attuale mandato al Balì”.

Il sindaco Seri, invece, contattato telefonicamente come il sindaco Aguzzi non ha voluto rilasciare dichiarazioni ma ha soltanto voluto porre l’accento sul carattere pretestuoso delle affermazioni fatte dai Cinque Stelle e sul fatto che la nomina di Omicioli è“affare” di Aguzzi”.

altri articoli