Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Urbino, il 28 agosto una data da non dimenticare

28 agosto urbinoURBINO – Era il 28 agosto 1944 quando la città di Urbino venne finalmente liberata dalle truppe alleate e dai partigiani, tra i quali, solo per citare uno tra i più gloriosi, un giovane Don Lorenzo Bedeschi.

Ma molti furono coloro che si distinsero in quei giorni fino ad anteporre l’amore per la città a quello per se stessi, tanto da rischiare la vita per riuscire a staccare le micce alle mine che i nazisti avevano collocato alle mura ducali, impedendo così che venisse devastata.

Prospettiva Urbino e Nel Bene Comune non credono che il passare del tempo debba far diminuire l’attenzione e la gratitudine verso di loro e in occasione della ricorrenza invitano tutti i cittadini a rivolgere un pensiero agli uomini e le donne che diedero la vita per la libertà di queste terre, in nome di un affetto e di una devozione che oggi più che mai dovremmo tenere quale esempio, contro il pericoloso oblio dei valori repubblicani e democratici che nonostante tutto tengono ancora unito il nostro paese.

altri articoli