Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Un fondo librario dedicato a “Sergio Guerra” arricchisce la Biblioteca di Lingue

All'Università di Urbino disponibili da oggi 400 volumi del docente scomparso lo scorso marzo

sergio guerra fondo istituto lingue

URBINO – Sergio Guerra (1955-2020), docente di Studi Culturali britannici, scomparso prematuramente lo scorso marzo a causa del Covid-19, continuerà a vivere, oltre che nel ricordo di chi lo ha conosciuto, anche nell’Istituto di Lingue dell’Ateneo urbinate dove ha lavorato per tanti anni.

Da oggi sono infatti 400 volumi, la sua raccolta di libri, è a disposizione del pubblico in quella che era la “sua” Biblioteca di Lingue “Leone Traverso” a Palazzo Petrangolini, all’ombra del Palazzo Ducale, in piazza Rinascimento 7.

I circa 400 testi del fondo a lui dedicato, catalogati con cura dal bibliotecario e amico Michele Bartolucci, rispecchiano la sua attività di studioso e docente in materia di Studi Culturali britannici, di Postmodernismo, di Letteratura postcoloniale, del black british e asian british, multiculturalismo, gender studies, englishness, molti dei quali hanno costituito il bagaglio bibliografico per le sue principali opere, come Introduzione agli Studi Culturali Britannici, Parnaso, 2002, Figli della diaspora: romanzo e multiculturalità nella Gran Bretagna contemporanea (1950-2014), Aras, 2014, Il potere della cultura: origini, evoluzione e diffusione del (British) cultural studies, Aras, 2017.

Non meno importanti sono i testi che riguardano la musica pop e rock, di cui era esperto cultore e talentuoso esecutore, e i suoi interessi verso la società e il costume britannici. Ultimamente stava lavorando a uno studio sulla Brexit, come dimostrano diversi testi presenti sull’argomento che sfoceranno a una pubblicazione postuma.

Nel corso degli anni è stato notevole l’apporto di Sergio Guerra nell’acquisizione di nuove monografie destinate alla Biblioteca di Lingue, contribuendo ad arricchire il settore riservato alla Cultura inglese e alle Letterature postcoloniali. “Ma di Sergio Guerra” ricorda Bartolucci “restano memorabili anche le serate di musica e spettacolo assieme a studenti, personale e docenti di Lingue, come quella dedicata alla Scozia con il professor David Murray in kilt e tradizionale abito rigorosamente Highlander”.

Da oggi dunque l’intero posseduto del Fondo Sergio Guerra è consultabile dal sito del Sistema Bibliotecario d’Ateneo: https://sba.uniurb.it/SebinaOpac/query/f.guerra?sysb=universita digitando “F. Guerra” nella stringa di ricerca semplice.

Per la consultazione e il prestito dei testi è possibile rivolgersi al bibliotecario di Lingue, dott. Michele Bartolucci michele.bartolucci@uniurb.it (tel 0722 304537).

altri articoli