Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Un concorso per i cento anni dell’Altare della Patria

Il concorso è promosso dall'Associazione Nazionale tra Mutilati ed Invalidi sezione di Fossombrone. Le regole per partecipare.

altare della patriaFOSSOMBRONE – Cento Anni fa veniva realizzato, nell’ambito del Vittoriano, l’“Altare della Patria” perché custodisse i resti di un soldato italiano sconosciuto. Quel corpo rappresentava tutti i soldati caduti per l’Italia, in particolare le migliaia di resti  senza nome disseminati sui campi di battaglia della “Grande Guerra”. Su quell’altare, le famiglie di quegli eroi sconosciuti avrebbero potuto pregare e ricordare i loro cari.

Che sentimenti suscita in voi quel monumento, oggi, cento anni dopo? Cosa sapete sull’argomento? Avete dei ricordi?

Scriveteli ed inviate i vostri componimenti alla nostra Sezione secondo le indicazioni che troverete nell’ allegato “Regolamento”.

Una giuria sceglierà i componimenti migliori e i primi tre riceveranno un premio in denaro ed una targa. I lavori più riusciti verranno riuniti in un libro che sarà donato, alle scuole della città, ai Soci e ai sostenitori della Sezione e agli autori delle opere inserite nel libro.

“Mi auguro – afferma il presidente della sezione Generale Luigi Chiavarelli – che parteciperete in tanti in onore di coloro che diedero e danno la vita per la nostra Italia e per non dimenticare mai gli orrori della guerra”.

REGOLAMENTO

Il concorso è aperto a tutti ed è gratuito. I componimenti possono assumere la forma di : riflessioni, sensazioni, ricordi, racconti, poesie.

Il testo  non dovrà superare le due cartelle. Il concorso scadrà alla mezzanotte del 1 dicembre 2021. Le opere non verranno restituite. I testi potranno  essere inviati:

  • via email a chiavarelli@libero.it
  • via posta ordinaria all’indirizzo: Luigi Chiavarelli Casella Postale 76 61034-FOSSOMBRONE;
  • consegnato nella sede della Sezione, a Fossombrone, in Corso Garibaldi 58, ogni giovedì dalle 10 alle 10,30.

All’inizio del testo dovranno essere indicati: nome e cognome dell’autore, data di nascita, professione, indirizzo email, indirizzo dell’abitazione, numero di telefono.

I lavori verranno valutati da una apposita commissione presieduta dal Presidente della Sezione.

PREMI:
  • al 1° classificato: premio in denaro di 300 (trecento) euro e targa;
  • al 2° classificato: premio in denaro di 200 (duecento) euro e targa;
  • al 3° classificato: premio in denaro di 100 (cento) euro e targa.

I migliori componimenti verranno pubblicati in un libro che verrà donato  ai Soci, ai Sostenitori della Sezione e agli autori delle opere inserite nel libro.

altri articoli