Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Protezione civile, chiude l’O.E.R. di Fossombrone

Dopo 35 anni di attività l'Associazione costretta a chiudere per mancanza di volontari, fondi e per la troppa burocrazia.

oer fossombrone associazione
Alcuni volontari dell’Associazione OER di Fossombrone

FOSSOMBRONE – “La nostra cara associazione O.E.R. Operatori Emergenza Radio – Gruppo Radioamatori CB e Volontari di Protezione Civile con sede in Fossombrone, non esiste più!”.

A  darne l’annuncio è Marco Gasparini, segretario uscente dell’Associazione che aggiunge: “Dopo 35 anni di onorata e riconosciuta attività, a malincuore abbiamo dovuto chiudere.

Non vi nego il dispiacere e il rammarico per non essere riusciti a salvare questa storica istituzione ma la mancanza di soci e volontari e la carenza di fondi, nonché la crescente burocratizzazione della struttura necessaria per rispettare le norme di legge, hanno decretato la fine di questa esperienza.

L’O.E.R., tra le prime associazioni di Protezione Civile a livello provinciale con oltre 6 sezioni territoriali (Acqualagna, Fossombrone, Fermignano, Orciano, Pesaro, Pergola…) e centinaia di volontari che si sono avvicendati negli anni, si è sempre distinta per l’aiuto e il sostegno alle popolazioni in difficoltà colpite da eventi calamitosi e conflitti.

Solo per citarne alcuni – continua Gasparini – voglio ricordare l’intervento dei volontari O.E.R. nel sisma delle Marche, nel Sisma dell’Emilia, nell’alluvione di Senigallia, nel supporto alle popolazioni in guerra nella ex Jugoslavia e ancora nei servizi di avvistamento Incendi boschivi sulle Cesane, nel supporto alle innumerevoli iniziative sportive e culturali, nella formazione e sensibilizzazione all’autoprotezione, nel progetto estate sicura, e tanto altro.

L’O.E.R. chiude i battenti come istituzione ma resta come gruppo informale di persone amanti e appassionate di ricetrasmissioni. Resterà aperto pertanto il profilo facebook e il sito web.

Alla fine di questo percorso vogliamo ringraziare quanti in questi anni ci hanno aiutato, supportato e sostenuto, dai volontari del gruppo alle associazioni, dalla Regione Marche ai vari Comuni del territorio.

Un ringraziamento tutto speciale – conclude Gasparini – lo vogliamo fare al Presidente Marco Maltempi e al socio emerito Andrea Pierleoni che con grandissima disponibilità hanno reso possibile la realizzazione di questo percorso che ora volge al termine”.

altri articoli