Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

L’eredità artistica di Guido Mariani a Serrungarina

Il maestro ceramista ha condotto dei laboratori in residenza creativa nel nostro territorio. I progetti futuri per non disperdere la sua preziosa eredità.

guido mariani a tavernelle
Il maestro Guido Mariani

COLLI AL METAURO – Nei giorni della Settimana Santa, Venerdì 2 Aprile, è venuto a mancare, per Coronavirus, Guido Mariani, artista, scultore e ceramista.

Una notizia che ha lasciato senza parole la comunità di Tavernelle e Serrungarina. “Ci siamo resi subito conto – afferma Silvana Vitali, anima del progetto artistico – che anche la nostra “Arte a Serrungarina “ e tutto ciò che le ruotava intorno, improvvisamente era diventata infinitamente più povera”.

Guido Mariani da nove anni conduceva un laboratorio di ceramica in forma di residenza creativa nei locali dell’ex-chiesa parrocchiale di Tavernelle con l’obiettivo di riqualificare e riportare la bellezza in alcuni spazi pubblici del comune attraverso l’arte ceramica.

Un percorso costruito nel tempo che ha dato risultati tangibili come il progetto realizzato nell’ex-forno di Tavernelle o il più recente bassorilievo dell’ex-chiesa parrocchiale.

Lo scorso 11 aprile, nella chiesa di Tavernelle, è stata celebrata una messa in suffragio del maestro ceramista. Tanti fedeli molto commossi hanno preso parte alla celebrazione. Due giovani allieve dei corsi di ceramica, Laura ed Alice, hanno ricordato con grande emozione il maestro che è stato per loro educatore, animatore e artista.

In quell’occasione Silvana Vitali e il prosindaco Marco Bargnesi hanno manifestato la volontà di non disperdere la preziosa eredità artistica ed umana di Guido Mariani.

Sarà infatti realizzato un mascherone apotropaico in ceramica da collocare in una fontana di Tavernelle. Esiste già il progetto elaborato da Mariani che sarà portato a termine dal figlio Emiliano, dalla moglie Giancarla con la collaborazione di uno scultore ceramico che tecnicamente completerà l’opera.

“Altro grande grande desiderio di Guido – ricorda Silvana Vitali – era costituire a Serrungarina un Museo della Ceramica partendo da un primo nucleo di ceramica popolare (già il Professor Giancarlo Bojani, fanese e direttore del Museo Internazionale di Ceramica di Faenza, aveva fatto una piccola ma significativa donazione al comune che si trova ora esposta nella Sala Consiliare dell’ex Comune di Serrungarina ), di piatti e manufatti ceramici fino alle opere realizzate nei laboratori estivi a Tavernelle.

Mariani avrebbe voluto organizzare workshop ceramici per turisti, un modo questo per attrarre turisti nei piccoli borghi che necessitano di essere rilanciati. Progetti che, conferma Marco Bagnesi, saranno sostenuti anche dall’Amministrazione comune di Colli al Metauro.

Nella mattinata di Sabato 24 aprile saranno celebrate le esequie di Guido Mariani nella Chiesa dell’Osservanza del cimitero di Faenza.

altri articoli