Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

“Arte a Serrungarina”, la ceramica rende più belli i nostri paesi

Venerdì 9 ottobre l’inaugurazione della seconda lesena al centro “La Barca” di Tavernelle

arte a serrungarina 1COLLI AL METAURO – “Arte a Serrungarina” è un progetto partito dieci anni fa come residenza creativa. Punto di riferimento è l’artista Guido Mariani coinvolto nell’avventura artistica dal professor Gian Franco Bojani, particolarmente legato a Serrungarina, scomparso nel 2013. Bojani è stato direttore del Museo Internazionale della Ceramica di Faenza.

Il covid non ha fermato il laboratorio di quest’anno che ha coinvolto un gruppo di giovani del territorio che, in questi anni, si sono appassionati alla lavorazione della ceramica. Fondamentale la collaborazione con la parrocchia ed il centro estivo “Robinson” che ha accolto favorevolmente la proposta.

arte a serrungarina 2
Il maestro Guido Mariani con alcuni partecipanti al laboratorio

L’obiettivo di Arte a Serrungarina è quello di “fare della ceramica uno strumento di arredo urbano”.

“Un primo tassello – ci spiega Silvana Vitali, insegnante in pensione e anima del progetto – sono stati i lavori nati dal laboratorio guidato dal professore Mariani per abbellire l’ex forno di Tavernelle. I ragazzi che partecipano a questi laboratori hanno capito che lavorano per il loro paese, per renderlo più bello proprio attraverso i loro lavori”.

“Arte a Serrungarina” è quindi un percorso che ogni anno si arricchisce grazie alla competenza e alla bravura didattica di Guido Mariani.

arte a serrungarina 3
Un altro momento del laboratorio “Arte a Serrungarina”

Venerdì 9 ottobre alle 20.30, nell’ambito delle celebrazioni per il 40° di intitolazione della parrocchia di Tavernelle, sarà inaugurata la seconda lesena, dopo quella realizzata lo scorso anno, che andrà ad abbellire la facciata del centro “La Barca”. Gli elementi ceramici realizzati quest’anno sottolineano l’evento storico della Battaglia del Metauro.

“Vorremmo – spiega Silvana Vitali – tornare a parlare di questa importante battaglia, una di quelle che hanno cambiato il corso della storia  e avvenuta nel nostro territorio, attraverso incontri, conferenze. Nella nuova lesena è presente anche il tema della “taverna” da cui Tavernelle trae il proprio nome. A pochi metri infatti si trovano i resti romani dell’antica taverna”.

Il progetto è sostenuto dal comune di Colli al Metauro e dalla Pro Loco di Serrungarina in collaborazione con sponsor privati.

altri articoli