Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

Il Giornale del Metauro

La storia di Giorgio Ambrosoli raccontata dal figlio Umberto

Incontro realizzato nell'ambito del progetto "Primavera della Legalità"

giorgio-ambrosoliCARTOCETO – La storia di Giorgio Ambrosoli con le parole del figlio Umberto. Lunedì 13 maggio alle ore 21 a Cartoceto nella sala consiliare in piazza Garibaldi, nuovo appuntamento del “La Primavera della Legalità” in collaborazione con l’Associazione “Un filo di gas”. Nell’incontro dal titolo “Qualunque cosa succeda” sarà infatti Umberto Ambrosoli a raccontare la storia del padre Giorgio Ambrosoli.

Giorgio Ambrosoli fu assassinato a Milano l’11 luglio 1979 da un killer su mandato del bancarottiere Michele Sindona. Aveva passato gli ultimi cinque anni della sua vita assolvendo a un incarico importante e gravoso: la liquidazione coatta della Banca Privata italiana di Sindona, punto di snodo di un intero sistema politico-finanziario corrotto e letale.

L’avvocato Ambrosoli era consapevole dei rischi, della solitudine e delle difficoltà. Scriveva alla moglie: “Pagherò a caro prezzo l’incarico: lo sapevo prima di accettarlo e quindi non mi lamento affatto perché per me è stata una occasione unica di fare qualcosa per il Paese”

altri articoli