Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Il ruolo potente di Dante come padre della lingua italiana

Nuovo appuntamento della assegna "A ragionar di Dante". Protagonista la professoressa Chiara Agostinelli

dantedi fanoPESARO – Mercoledì 23 giugno alle 18 agli Orti Giuli la quinta tappa della rassegna A ragionar di Dante promossa da Comune di Pesaro, Assemblea Legislativa delle Marche e Università dell’Età Libera sotto l’egida di Pesaro Città che legge, che vede protagonista la professoressa Chiara Agostinelli.

Alle origini della nostra storia letteraria sta l’opera cui si deve circa il 90% delle parole che oggi comunemente utilizziamo: da questa constatazione partirà la relatrice Chiara Agostinelli per illustrare il ruolo di Dante come ‘padre della lingua italiana’.

Verranno inoltre presentati alcuni aspetti stilistici della Commedia e, in particolare, il realismo della sua straordinaria scrittura che è stata capace di “riscoprire il mondo”, secondo la definizione di Erich Auerbach, e di donarlo ai lettori di tutti i tempi.

Dottore di ricerca presso l’università di Roma “La Sapienza” e docente di lettere presso il Liceo Mamiani di Pesaro, Chiara Agostinelli ha collaborato con le case editrici Salerno, Le Monnier (per la redazione delle voci del vocabolario Devoto-Oli), Einaudi.

È autrice di saggi di ambito storico-linguistico e letterario – in particolare su Metastasio, Monti, Leopardi, sulla scrittura epistolare, sulla dimensione della scrittura femminile nell’Ottocento, sulla letteratura a Pesaro nell’Ottocento – e della monografia Per me sola. Biografia intellettuale e scrittura privata di Costanza Monti Perticari (Roma, Carocci, 2006).

È stata membro del Consiglio di Amministrazione dell’Ente Olivieri; in tale veste ha curato alcune delle iniziative organizzate dalla Biblioteca Oliveriana, fra cui il convegno Questioni della lingua oggi: regole, apprendimento, diffusione, i cui atti sono stati pubblicati nei “Quaderni di Studia Oliveriana” (2011).

L’Ingresso è gratuito, i posti sono limitati. L’iniziativa è realizzata nel rispetto delle procedure di legge per il contenimento della diffusione del Covid 19 previste dalla normativa vigente. L’incontro verrà registrato e sarà visibile nel canale YouTube dell’ Università dell’Età Libera.

Curata da Lucia Ferrati, la rassegna ‘A ragionar di Dante’ è promossa dal Comune di Pesaro/Assessorati alla Bellezza, alla Crescita, alla Coesione e al Benessere/Quartieri, alla Sostenibilità/Borghi e Castelli – Unione dei Comuni e Presidenza del Consiglio, dall’Assemblea Legislativa delle Marche e dall’Università dell’Età Libera sotto l’egida di Pesaro Città che legge, in collaborazione con una serie di realtà del territorio unite nel nome di Dante: Amat, Aspes, Biblioteca San Giovanni, Conservatorio Statale di Musica G. Rossini, Ente Olivieri-Biblioteca e Musei Oliveriani, Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro, Fondazione Rossini, Sistema Museo, Ente Parco San Bartolo e con la partecipazione delle associazioni AnimaFemina, Almaloci, Etra entra nell’arte, Focara per Dante, L’Anfora, Le Voci dei Libri e del Liceo Scientifico Musicale Coreutico G. Marconi.

altri articoli