Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Guardia di Finanza celebra a Pesaro il 243° anniversario di fondazione

Guardia di Finanza celebra a Pasaro il 243 anniversario di fondazionePESARO – La Guiardia di Finanza ha celebrato a Pesaro nella caserma di via Gagarin, sede del Comando Provinciale, la cerimonia in occasione del 243° anniversario della fondazione del Corpo della Guardia di Finanza.

La manifestazione è iniziata con la lettura del messaggio pervenuto, per la circostanza, dal Presidente della Repubblica è continuata con la lettura dell’Ordine del Giorno speciale del nuovo Comandante Generale – Gen. C.A. Giorgio Toschi.

Nel corso della cerimonia il Comandante Provinciale – Col. t. ST Antonino Raimondo ha evidenziato l’impegno delle fiamme gialle pesaresi che, con sacrificio, determinazione e dedizione, operano quotidianamente nell’azione di tutela della legalità economica non solo con attività investigative e ispettive, ma anche con molteplici azioni preventive.

L’incontro è stato propizio per la consegna di alcune ricompense di ordine morale concesse nel corso dell’ultimo anno ai militari del Corpo che, in provincia, si sono particolarmente distinti, in servizio, per le attività espletate.

La ricorrenza costituisce l’occasione per fare un primo bilancio dei risultati conseguiti nei primi 5 cinque mesi dell’anno nei diversi settori operativi in cui operano le fiamme gialle.

LOTTA ALLE FRODI FISCALI, ALL’ECONOMIA SOMMERSA E AL GIOCO ILLEGALE

Sono state 18 le indagini di polizia giudiziaria contro le evasioni e le frodi fiscali, anche di tipo organizzato, cui si aggiungono 220 interventi fra verifiche e controlli fiscali a tutela del complesso degli interessi erariali comunitari, nazionali e locali.

Questi servizi si sono basati su una selezione preventiva e mirata degli obiettivi, supportata dal ricorso alle oltre 40 banche dati e applicativi disponibili, dall’intelligence e dal controllo economico del territorio.

Denunciati 51 soggetti, responsabili di 75 reati fiscali, la maggior parte dei quali si è reso responsabile di illeciti gravi quali l’emissione di fatture per operazioni inesistenti.

altri articoli