Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Giro d’Italia a Pesaro, il percorso e le limitazioni previste

Mercoledì 14 ottobre la città sarà interessato dal passaggio della tappa con arrivo a Rimini.

giro d italiaPESARO – La città si prepara ad accogliere il 103° Giro d’Italia. La carovana rosa passerà in città il prossimo 14 ottobre, in occasione dell’11^ tappa, che partirà da Porto Sant’Elpidio per arrivare a Rimini.

Ecco le limitazioni previste:
la SS16 sarà chiusa dalle ore 11.15 alle 15 circa (il passaggio a Pesaro del Giro E è previsto per le ore 12, del Giro vero e proprio alle 14.30). La Statale potrà essere sempre attraversata grazie ai sottopassi di via Canale e via La Marca (fino alle 13 potranno essere consentiti gli attraversamenti, ma solo nello stesso senso della gara. Dopo le 13 il traffico dovrà essere nuovamente bloccato sino al termine del transito del Giro)

a Baia Flaminia verrà messo in atto un senso unico alternato vigilato dalla Polizia Locale alla rotatoria Lungofoglia delle Nazioni/Caboto

Percorso del Giro: strada Marina Ardizia, strada delle Marche, viale della Vittoria, viale Fiume, via Mameli, largo Tre Martiri, lungofoglia Caboto, strada Panoramica San Bartolo, strada Fiorenzuola di Focara, SS16 località Siligata, località Colombarone, Gabicce Mare.

Le scuole primarie e secondarie di primo grado di Pesaro saranno tutte raggiungibili utilizzando i sottopassi di via Canale e via Lamarca (Giansanti, Sacro Cuore e Nuova Scuola). Stessa cosa per i centri per l’infanzia. Anche le scuole di via Agostini e via Gattoni saranno raggiungibili, in particolare per la Mascarucci rimarrà transitabile la corsia di collegamento tra il ponte e lungo Foglia delle Nazioni, con senso unico alternato.

Per quanto riguarda gli istituti superiori, solo il Santa Marta si trova direttamente sul percorso di gara. In questo caso fino alle 15.30 non sarà possibile per gli autobus andare in direzione nord, mentre la direzione sud sarà riaperta presumibilmente intorno alle 15. Questa limitazione interessa tutti gli studenti dei vari istituti provenienti da Fano e da Gabicce, Cattolica ed altre località limitrofe. L’entroterra non sarà interessato dalle chiusure della circolazione.

LA TAPPA – PORTO SANT’ELPIDIO-RIMINI

L’11° è una tappa quasi completamente pianeggiante, percorre per la sua quasi interezza la strada statale costiera Adriatica con una breve deviazione per scalare il Monte San Bartolo salendo da Pesaro dopo aver percorso su strade larghe e sostanzialmente rettilinee i primi 100 km. I successivi 20 km sono sempre praticamente diritti lungo la ss.9 via Emilia prima di un breve tratto con facili saliscendi che toccano Misano Monte, Coriano e Cerasolo prima del finale che attraverso Santarcangelo di Romagna porta a Rimini.

LA MOSTRA – PESARO SALUTA IL GIRO D’ITALIA 2020. LA STORIA DELLA CORSA ROSA 

Martedì 13 ottobre alle 18, al Centro Arti Visive Pescheria, inaugura la mostra ‘Pesaro saluta il Giro d’Italia 2020. La storia della corsa rosa’, una proposta che rientra nell’ambito delle iniziative dedicate al passaggio del 103° Giro d’Italia 2020 nella provincia di Pesaro e Urbino. Il 14 ottobre, infatti, la carovana del Giro con i suoi 176 ciclisti professionisti sfilerà per le strade di Pesaro e affronterà le colline del San Bartolo.

Promossa dal Comune di Pesaro in collaborazione con Fondazione Pescheria-Centro Arti Visive e l’associazione culturale Italian Legend Bicycles, l’esposizione presenta – fino al 18 ottobre – circa 60 biciclette da corsa dei grandi campioni del pedale costruite dal 1900 fino ad oggi, fra cui magnifici ‘pezzi’ d’epoca. Come quelli in ferro e acciaio dei primi protagonisti del ciclismo quali Girardengo, Pancera, Binda e Guerra, esposti insieme alle bici di Coppi e Bartali degli anni Cinquanta e alle bici degli anni Settanta quando Gimondi e Merckx infiammavano le folle con le loro gesta. In mostra pure alcune biciclette della Mercatone Uno e la mitica due ruote con cui il ‘Pirata’ Marco Pantani vinse il Giro d’Italia e il Tour de France 1998.

Il pubblico potrà ammirare anche modernissime biciclette da corsa con i freni a disco messe a disposizione dai rivenditori del settore della provincia che fanno da cornice alle prime bici da cronometro degli anni Ottanta quando Moser stabilì il record dell’ora a Città del Messico nel 1984.

Ripercorrendo l’evoluzione tecnica della bicicletta da corsa, l’evento vuole omaggiare il passaggio del Giro d’Italia nel nostro territorio e regalare a tutti gli appassionati le emozioni uniche del ciclismo vintage di un tempo senza dimenticare le biciclette del presente dotate di una tecnologia che le proietta verso il futuro.

PESARO SALUTA IL GIRO D’ITALIA 2020. La storia della corsa rosa 

13-18 ottobre 2020 inaugurazione martedì 13 ottobre ore 18
Centro Arti Visive Pescheria, corso XI settembre 184
Orario 14 – 16 ottobre da mercoledì a venerdì h 16 -19;  17 – 18 sabato e domenica h 9 -12 / 16-19.
Ingresso   Biglietto unico Pesaro Musei
Info          0721 387651

altri articoli