Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

Esposizione Filiera biologica marche

Gestione degli eventi a Fano, la provocazione della Lega: “Spostiamo l’Assessorato al Turismo a Tre Ponti”

Tre domande della Lega all'Amministrazione comunale

fano_dei_cesari_lega_tre_pontiFANO – In città si torna a parlare di gestione degli eventi da parte della Pro Loco di Fano per conto del comune e della rilevanza del budget che l’Associazione di Volontariato si trova a gestire. A sollevare la questione è il gruppo politico della Lega in riferimento alla questione “Fano dei Cesari” e le affermazioni della consigliera PD Agnese Giacomoni la quale nei giorni scorsi aveva proposto la nomina di un direttore artistico per alzarne il livello culturale della manifestazione.

“Nemmeno una settimana di tempo – si legge nella nota della Lega – e la guerra in maggioranza tra PD e la lista ProLoco miete una nuova vittima, questa volta a cadere sotto i colpi di Lucarelli, Bartolucci, Del Bianco è stata la consigliera Agnese Giacomoni, fresca di delega alla Romanità ma subito riportata alla realtà.

Guai a mettere in discussione gli eventi e la loro gestione che a Fano hanno un unica proprietà quella della Pro Loco. Eppure l’idea di una direzione artistica di spessore per un evento che dovrebbe rappresentare e promuovere Fano non pare così ingiustificata, anzi, ma tant’è che da Tre Ponti hanno fatto subito sapere di non volere ingerenze alcuna e gli Assessori “competenti” hanno martellato la Giacomoni, che indiscrezioni vogliono esclusa dalla rosa dei papabili come assessore, proprio per una affermazione contraria ad aspetti organizzativi della Fano dei Cesari 2019 fatta in una chat whatsapp degli esercenti del centro storico.

Visto che non hanno trovato risposte le precedenti domande, torniamo a ripeterle in maniera più chiara:
1- E’ giusto che la Pro Loco gestisca in maniera pressoché monopolistica gli eventi di Fano?
2- A cosa serve un assessorato e un assessore al turismo e agli eventi, se poi le decisioni sono prese a Tre Ponti? 
3- La rilevanza del budget gestito dalla Pro Loco per conto del comune di Fano pone in essere profili quantomeno politicamente sensibili?”

altri articoli