Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Dal 1 settembre Green Pass obbligatorio all’Università di Urbino

L'obbligo vale anche per il personale docente, tecnico ed amministrativo.

universita urbino incontra americaURBINO – Facendo seguito alle indicazioni del Governo e alla circolare del Ministero Università e ricerca del 7 agosto 2021, anche l’Università di Urbino adotterà le misure previste dal Protocollo di gestione per il contenimento del Coronavirus.

Per il Prorettore alla Didattica e alla Comunicazione, professor Giovanni Boccia Artieri “l’introduzione del Green Pass per il personale universitario e per le studentesse e gli studenti rappresenta un modo per riprendere in sicurezza la vita della comunità universitaria e costituisce un invito alla vaccinazione a tutela di sé stessi e del prossimo.

Il ritorno dell’università in presenza come luogo di incontro e di confronto è un valore insostituibile dell’esperienza formativa e costituisce l’essenza stessa dell’università. Per questo come Università di Urbino Carlo Bo siamo pronti a riaprire in sicurezza per tutta la nostra comunità gli spazi di lavoro e formazione.

Allo stesso tempo, a partire dall’esperienza fatta in questo anno e mezzo, abbiamo predisposto una serie di misure e di servizi validi per l’intera durata del percorso formativo, anche al di là dell’emergenza sanitaria, e dedicati ad alcune specifiche categorie di studentesse e studenti impossibilitati a frequentare le lezioni. Aspettiamo quindi di incontrare le nostre studentesse e i nostri studenti a settembre per un nuovo anno accademico”.

Nella lettera inviata dal Rettore agli studenti si precisa che:

a far data dal 1° settembre 2021 e fino al 31 dicembre 2021 gli studenti universitari devono essere in possesso della certificazione verde COVID-19 per la partecipazione alle attività didattiche e curriculari in presenza;

l’obbligo del possesso della certificazione verde COVID–19 non si applica agli studenti esenti dalla campagna vaccinale sulla base di idonea certificazione medica rilasciata secondo i criteri definiti con circolare del Ministero della Salute;

le verifiche nei confronti degli studenti universitari in relazione al possesso della certificazione verde COVID-19 avvengono a campione e secondo modalità individuate dall’Ateneo. Tutte le comunicazioni che riguardano la certificazione verde, le lezioni, gli esami e le sessioni di tesi verranno riportate nella pagina https://www.uniurb.it/coronavirus.

L’obbligo vale anche per il personale dell’Università. Come prevede la noma il personale che non rispetta tale obbligo è considerato assente ingiustificato e, a decorrere dal quinto giorno di assenza, tenuto conto delle caratteristiche e delle specificità della prestazione lavorativa del personale docente e di quello tecnico amministrativo, il rapporto di lavoro sarà sospeso e non saranno dovuti retribuzione né altro compenso.

altri articoli