Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

“Cartoceto, bilancio comunale 2020 in attivo ma i servizi dove sono?”

La minoranza consiliare bocca il rendiconto 2020. La critica: quei soldi potevano essere impiegati sul territorio.

gianluca_longhi_capogruppo_minoranza
Ginaluca Longhi, capogruppo di minoranza del comune di Cartoceto

CARTOCETO – Il 2020 si è chiuso per l’Amministrazione comunale con una avanzo di circa 500mila euro, La minoranza ha bocciato il provvedimento in consiglio comunale. Ecco le motivazioni.

“Nonostante il Rendiconto del 2020 possa essere, a ragione, definito un “bilancio di guerra”, abbiamo dovuto ugualmente bocciarlo.

Infatti crediamo che registrare un avanzo di amministrazione ammontante a poco più di 574 mila euro (ndr a cui va sottratto un prelevamento di 109 mila euro, destinati al cofinanziamento per il recupero delle mura urbiche e all’ampliamento della scuola del capoluogo) sia anacronistico, soprattutto in relazione a quelle problematiche che purtroppo ci portiamo avanti annualmente, che nel 2020 non hanno trovato soluzione e che invece avrebbero dovuto ricevere maggiore attenzione.

Parliamo di problematiche circa la pulizia del centro storico, l’“altalenante” illuminazione pubblica di alcune vie dello stesso e numerosi scalini rotti; ci sono delle fonti d’acqua che, se non era per alcuni volontari, continuavano a “riposare” sotto un selvatico manto verde; ci sono strade comunali soprattutto nelle zone periferiche e di campagna che presentano un manto sconnesso e pericoloso; il cimitero si trova in una situazione indecorosa per un luogo di culto.

Ci sono zone, in cui ancora alcune telecamere non sono in funzione, perché non hanno ricevuto, né nel 2020 né negli anni passati, quella manutenzione utile a garantire sicurezza ai nostri concittadini; bisogna curare maggiormente la pulizia di alcuni parchi di maggiore fruizione nella frazione di Lucrezia; come sottolineato più volte, ci sono arterie stradali come via Corvina e via Cerquelle che si trovano in una situazione ancora inacettabile, in relazione al manto stradale, considerato il traffico veicolare e pedonale.

L’illuminazione a pannelli solari, ad esempio di via Cerquelle e di una porzione di via Sant’Anna, sono in stato di abbandono. Purtroppo dobbiamo constatare che nel 2020 non è stato messo fine al problema dell’accesso per persone diversamente abili all’unica sala comunale di Lucrezia e che si debba ancora combattere contro quel malcostume che porta all’abbondono di rifiuti, in improvvisate discariche a cielo aperto, ubicate soprattutto nelle zone periferiche, di via Borgognina e nelle vicinanze del corso del fiume.

Risparmiamo altre voci di questa “lista della spesa”: a che serve registrare un così alto avanzo di amministrazione se non vengono poi erogati e garantiti servizi del genere? Perchè rispondere ad alcune istanze di cittadini che “non ci sono i soldi” per fare alcuni lavoretti anche di valore anche esiguo, se poi vengono registrati avanzi così alti?”

altri articoli