Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Bocce, a Lucrezia il primo Memorial “Athos Volpini”

Gara nazionale individuale femminile per tutte le categorie. Vittoria per Kety Crescenzi

Gruppo LucreziaLUCREZIA – Il memorial Athos Volpini, trofeo Opera Immobiliare, ha portato alla Bocciofila Lucrezia, presieduta da Filippo Tonucci, molte delle migliori giocatrici del panorama nazionale femminile delle bocce.

Delle 42 iscritte, infatti, 9 erano di categoria A, campionessa del mondo Elisa Luccarini e campionessa d’Europa Chiara Morano comprese, oltre ai due talenti di casa (Flavia Morelli e Chiara Gasperini) anch’esse titolate a squadre a livello continentale. A dirigere la gara Giovanni Emili.

Nessuna delle big è però arrivata in fondo con il successo che è andato alla giovanissima e promettentissima Kety Crescenzi (Salaria Monteprandone) ancora categoria B, ma sicuramente con un futuro radioso davanti a sé.

Straordinario il cammino della Crescenzi che ha compiuto l’impresa nella semifinale in cui ha battuto nettamente la ex campionessa italiana Marina Braconi, recanatese, ma tesserata con la squadra dell’Osteria Grande Bologna.

In finale, poi, la Crescenzi ha avuto vita facile contro l’umbra Elena Bambagiotti (Cerbara), battuta con un eloquente 12-0.

Dopo la già citata Braconi, terza classificata, da segnalare il quarto posto di Alice Fraternale (Colbordolo).

Perfetta come al solito l’organizzazione della Bocciofila Lucrezia per una gara intitolata al ricordo di Athos Volpini, recentemente scomparso, figura storica della bocciofila e dell’intero comitato provinciale di Pesaro.

altri articoli