Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

10 luglio, la Mediateca Montanari compie 10 anni

Un bilancio dei dieci anni di attività. Il programma delle iniziative "digitali" per il compleanno della Memo.

dieci anni mediateca montanari memoFANO – Sono passati 10 anni dall’inaugurazione della Mediateca Montanari – Memo, il nuovo servizio bibliotecario inaugurato in città grazie all’importante contributo elargito da parte della Fondazione Montanari di Fano nel 2010.

Solo qualche numero per raccontare la Memo: giorni di apertura 2858, ingressi 1.219.497, iniziative 4935, utenti iscritti 23.344, documenti prestati 505.780, iscritti internet 9.094, iscritti alla biblioteca digitale 2.637, visite scolastiche 676.

La Mediateca Montanari da 10 anni lavora per diffondere la lettura, per facilitare i cittadini nella ricerca delle informazioni e sostenere i loro bisogni di conoscenza. Fano dieci anni fa non aveva ancora un servizio bibliotecario così vivace e aperto al dialogo con tutti i livelli della città.

La Biblioteca Federiciana, che per anni ha assolto anche al ruolo di biblioteca pubblica, con l’avvento della Memo, ha potuto tornare a dedicarsi alla conservazione e valorizzazione del patrimonio storico e a promuovere la ricerca.

Con le due biblioteche, ora l’Amministrazione può aspirare a creare un Sistema Bibliotecario Urbano, che metta le sue due realtà in una relazione proficua con il resto del territorio.

Un servizio gestito dal Comune di Fano con il prezioso supporto del personale delle cooperative che si sono avvicendate nella gestione; ora festeggia con noi il decimo anniversario il raggruppamento temporaneo d’imprese composto da Opera, CoopCulture e cooperativa Crescere.

“Tra i tanti meriti, probabilmente, la Memo ha quello di aver fatto conoscere ai cittadini che cos’è davvero una biblioteca pubblica, come è bello incontrarsi qui, approfittare delle tante possibilità che valorizzano il capitale culturale, umano e sociale della nostra città.

La Memo è una scoperta nuova tutti i giorni anche per chi ci lavora; le persone che la frequentano sono davvero tante, ma ci piacerebbe anche raggiungere chi in biblioteca pensa di non aver nulla di interessante da trovare” afferma la responsabile del Sistema Bibliotecario, Valeria Patregnani.

In questi 10 anni sono stati realizzati quasi 5.000 appuntamenti rivolti a bambini, famiglie, adulti, anziani; presentazioni, dibattiti, corsi, coinvolgendo esperti, autori, le scuole del territorio, associazioni locali, ma anche di livello nazionale. Si sono inaugurate rassegne importanti come “Con le parole giuste”, “Eutopia”, “Storie straordinarie in tutti i sensi”, il “Settembre pedagogico”, “Memorabilia”, “Studi federiciani”, “Pausa lettura” facendo parlare tanto di legalità, di bellezza, di diritti, di scienza, di ambiente, della nostra bella lingua italiana, di lettura, di scuola.

Per i più piccoli sono state lette ad alta voce pagine e pagine di libri grazie agli incontri domenicali di “Ai bambini piace leggere” e agli appuntamenti dei “Cesti sonori”.

E’ nata l’associazione di Amici delle Biblioteche di Fano che sta tentando di coinvolgere sempre di più i cittadini nella partecipazione attiva e sono state avviate importanti collaborazioni con i festival letterari della città (Passaggi e Letteraria) e con altri settori del comune, come i Servizi Educativi e Fano città dei Bambini.

“In questi 10 anni abbiamo firmato un Patto per la Lettura, ultimamente abbiamo aderito alla Rete delle Reti, evidenziando come sia importante e strategico lavorare insieme agli altri; il progetto del Sistema Bibliotecario di Fano è ambizioso e vuole arrivare lontano collaborando con le maggiori istituzioni del territorio e relazionandosi con le migliori esperienze nazionali. Dieci anni, per istituzioni tanto complesse come le biblioteche, sono solo il tempo giusto per un buon riscaldamento: crediamo che il bello debba ancora venire!”  evidenzia l’Assessore Samuele Mascarin.

“Sono particolarmente soddisfatto di rientrare con la nostra città ormai dal 2017, fin dalla sua prima edizione, nell’elenco Città che legge. E’ uno stimolo continuo a pensare come e quanto Fano possa crescere anche promuovendo la lettura. In tutto ciò la Memo ha e avrà un ruolo molto importante!”. Così dice il Sindaco, Massimo Seri.

L’emergenza sanitaria purtroppo non permette di realizzare “il compleanno” che per tanto tempo è stato immaginato dall’Amministrazione e dai bibliotecari, ma, in attesa di recuperare nel 2021 con un “10+1”, verrà svolta una celebrazione semplice e utilizzando le piattaforme digitali e i social media.

PROGRAMMA DEI FESTEGGIAMENTI DEL 10 LUGLIO

Appuntamenti
Ore 17.30 – Un pieno di libri. Il carburante per la vostra estate. Incontro online
Presentazione della sfida di lettura per bambini e ragazzi dai 6-14 anni. In diretta sulla pagina Facebook della Memo o su Zoom al link https://zoom.us/j/93300908326

Ore 19.00Le voci e i volti della Memo. Incontro in piazza P.M. Amiani
Saluti del Sindaco di Fano Massimo Seri e dell’Assessore alle Biblioteche Samuele Mascarin.
A seguire lettura ad alta voce a cura di Teatrolinguaggi, con Fabrizio Bartolucci e Marco Florio.
Prenotazione al n. 0721 887 343 da lunedì a venerdì dalle 15.00 alle 20.00

Contest digitale
Le voci e i volti della Memo | Video auguri
Invia i tuoi auguri con un video su whatsapp al n. 334 1016587, dedicando un pensiero a questi primi 10 anni ma soprattutto al futuro insieme. Il video verrà pubblicato sul profilo Facebook della Mediateca Montanari.

Esposizione bibliografica
Scaffale di Letteraria in città
E’ allestito lo scaffale con i libri partecipanti al premio Letteraria 2020. Dopo la lettura fatta dagli studenti delle scuole del territorio, ora anche i cittadini potranno leggere i libri dell’amato premio cittadino.

altri articoli