Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

Il Giornale del Metauro

Teatro e poesia con David Gullette a Monte Cerignone

david gulette teatro poesia monte cerignoneMONTE CERIGNONE – Nell’ambito del laboratorio espressivo di teatro integrato “La Poesia è Sogno”, a cura del Teatro Universitario Aenigma di Urbino diretto dal 2013 da Vito Minoia e David Aguzzi presso le strutture gestite dal Gruppo Atena, nel corso dell’intera giornata di martedì 16 ottobre, si terrà il seminario “Teatro e Poesia” tenuto da David Gullette (foto), Direttore letterario del The Poet’s Theatre di Boston / Stati Uniti, introdotto da Walter Valeri, Dramaturg dello stesso Poet’s Theatre e docente al Boston Conservatory dell’Università di Berkley.

Gullette, con gli strumenti della scrittura, si rivolgerà agli utenti dei Centri che costituiscono la Compagnia teatrale originatasi a seguito del lavoro di formazione condotto dal Teatro Aenigma e ne stimolerà la creatività, seguendo l’esempio tracciato da altri letterati di provenienza internazionale invitati a Monte Cerignone negli anni precedenti

Il poeta statunitense arriva in Italia per prender parte alla terza edizione del Festival internazionale di Poesia, Video e Arti Visive L’Orecchio di Dioniso (Forlì/Cesenatico, 12-15 ottobre 2018, quest’anno dedicato a Tonino Guerra.

In un’intervista apparsa sulla Rivista La Macchina Sognante, parlando della sua idea di teatro, proprio Tonino Guerra afferma: “Non esistono generi letterari o teorie a cui legarsi, tanto meno adeguarsi… tutto il bello, come si sa, è nel cercare”.

“Un poeta capisce subito cosa scrivere e come scriverlo. Spetterà alla sua arte, al suo talento, alle ore di lavoro fare il resto; senza dimenticare che occorre anche il lavoro e la fatica di chi legge. Ed è un punto di vista che, nei limiti del possibile, Tonino Guerra ha ribadito nel corso della sua opera grazie ad una testimonianza poetica e artistica unica” (Walter Valeri, direttore del Festival L’Orecchio di Dioniso).

La mission del The Poet’s Theatre dal 1950, quando è stato fondato a Cambridge/Boston, è quella di aspirare ad elevare le possibilità poetiche del teatro. Gullette e Valeri, membri dell’attuale direzione della storica compagnia statunitense, invitano il pubblico a condividere i linguaggi universali della poesia e del teatro, valorizzando ogni elemento: il testo, l’illuminazione, il movimento, il suono e lo spazio, con significati multipli, permettendo di esprimere l’altrimenti inesprimibile. Celebrano il lavoro dei poeti passati e presenti innovando modi di fare teatro che illuminano la vasta e bella diversità dell’esperienza umana.

I partecipanti al laboratorio di Monte Cerignone si cimenteranno con creazioni proprie stimolate dalle poesie di David Gullette tradotte per l’occasione da Pina Piccolo per gentile concessione dell’autore, dalla raccolta Questionable Shapes, 2017.

altri articoli