Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Sarà dedicato a Vito Rosaspina il Piazzale della Provincia di Pesaro e Urbino

Sindaco di Piandimeleto e presidente dell’Amministrazione provinciale di Pesaro e Urbino dal 1980 al 1993

PESARO – Il Consiglio provinciale ha approvato all’unanimità un ordine del giorno proposto dalla consigliera del gruppo “Provincia Casa dei Comuni” Barbara Massi per l’intitolazione del piazzale interno della sede della Provincia all’ex presidente Vito Rosaspina, “affinché possa restare sempre vivo il ricordo di un uomo di grande spessore politico e morale, nonché per il contributo dato alla Provincia di Pesaro e Urbino”. 

Rosaspina, scomparso nell’agosto 2018, fu partigiano, sindaco di Piandimeleto e presidente dell’Amministrazione provinciale dal 1980 al 1993, oltre che assessore regionale e presidente dell’Upi Marche. 

“Fu punto di riferimento per il territorio e per l’entroterra – ha evidenziato Barbara Massi –, un politico attento che ha sempre mantenuto aperto il dialogo con i cittadini, guidando la Provincia con tenacia, concretezza e determinazione, caratterizzandosi per spirito di iniziativa e grande concretezza”. 

Nell’ordine del giorno sono state anche ricordate alcune opere realizzate dall’ente sotto la sua guida: dal potenziamento della viabilità provinciale (tra cui l’inizio del progetto Guinza ed il collegamento della vallata del Foglia con quella del Metauro attraverso il traforo pedemontano Lunano – Sant’Angelo in Vado), alla metanizzazione ad uso civile nell’entroterra fino al rilancio del settore termale e minerario con Carignano e le fonti della Val di Meti. 

“Abbiamo subito condiviso questo ordine del giorno – ha detto la capogruppo di ‘Cambiamo Pagina’ Margherita Mencoboni –. Sono stata assunta in Provincia nel 1987 quando Rosaspina era presidente, è stato una grande persona dal punto di vista amministrativo, morale, istituzionale. Chi entrerà in questo piazzale capirà la valenza che ha avuto nel territorio”. 

“Una personalità di altissimo di livello – ha commentato il consigliere di ‘Provincia Casa dei Comuni’ Palmiro Ucchielli, che fu assessore ai Lavori pubblici durante il suo mandato –, con una profonda conoscenza del territorio e degli uomini della politica. Un uomo curioso, vivace nelle discussioni, devo ringraziare persone come lui che mi hanno insegnato ancora di più la politica”. 

Da parte sua, il presidente Giuseppe Paolini ha ricordato quando negli anni ’70 Rosaspina andò ad Isola del Piano per visitare la cooperativa Alce Nero, ora Girolomoni, fondata dallo stesso Paolini insieme ad altri amici. “Fu prodigo di consigli, ricordo che incuteva rispetto e soggezione, accompagnati però da simpatia e affabilità”.

altri articoli