Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Sanità Marche, il Ministro sordo alle richieste del comitato

Carlo Ruggeri scrive al Ministro della Salute Roberto Speranza

carlo ruggeri comitato pro ospedali pubbliciFOSSOMBRONE-  Il presidente del comitato regionale Pro ospedali pubblici Marche Carlo Ruggeri scrive al ministro della Salute Roberto Speranza lamentando di non aver ricevuto mai alcun riscontro alle tante sollecitazioni inviate sulla situazione sanitaria nelle Marche.

“Egr. Sig. Ministro Roberto Speranza

con la presente La aggiorniamo sul nostro punto di vista a riguardo del  dramma sanitario in atto nelle Marche, da noi più volte a Lei illustrato, e sul quale è stato fatto tutto l’opposto di ciò che avevamo indicato, portando al peggioramento della situazione sanitaria nell’intera Regione. Avevamo indicato:

CHE NON SI DOVEVANO REALIZZARE OSPEDALI UNICI PROVINCIALI CALDERONE, pericolosi per l’intasamento e l’alto livello di rischiosità infettiva, ma nelle Marche si va avanti con la realizzazione degli stessi, prevedendo miliardi di spesa. Ancor peggio se finanziati dallo stato.

CHE SI DOVEVANO MANTENERE E POTENZIARE I POCHI OSPEDALI ATTUALMENTE OPERATIVI NELLE MARCHE, trasformandoli tutti, in caso di pandemia in “Ospedali Misti a perfetto smistamento” con percorsi rigidi in “sporchi” e “puliti” ma nelle Marche si è voluto realizzare un nuovo pseudo ospedale in un capannone da Fiera, attualmente inutilizzato, dopo averci speso 12 milioni (di cui 5 pubblici!)

CHE SI DOVEVANO IMMEDIATAMENTE RIAPRIRE I 13 OSPEDALI CHIUSI nelle sole Marche (oltre 200 in tutt’Italia) DALL’ANNO 2012 IN POI,utilizzandoli per i “no covid”, e di tale riapertura non se ne parla, ma, anzi, viene negata dal Governatore delle Marche, ed il Ministero non ne fa cenno alcuno!

CHE SI DOVEVA POTENZIARE LA MEDICINA TERRITORIALE, MA SOLO  IN ASSOLUTO LEGAME CON GLI OSPEDALI CHIUSI DAL 2012 DA RIAPRIRE (come utili Ospedali di Prossimità), ed, invece, si potenzia la sola medicina territoriale che sarà totalmente inefficiente, senza gli Ospedali di prossimità di appoggio, esattamente come lo è adesso!

AVEVAMO SUPPLICATO LA SUA PERSONA  DI REVOCARE IMMEDIATAMENTE LA DISASTROSA LEGGE BALDUZZI/LORENZIN, ED ANCORA CODESTA PESSIMA LEGGE E’ IL FULCRO DEL DISASTRO DELLA SANITA’ ITALIANA!

Purtroppo, Sig. Ministro, dopo tante nostre sollecitazioni di tal senso da noi inviate, e a cui Lei non si è degnato di risposta, ma peggio ancora da Lei non realizzate o fatte realizzare, dobbiamo segnalarLe la nostra più completa insoddisfazione sull’operato Suo e del Suo Governo.

Non crediamo che verranno da Lei fatte le correzioni di 180 gradi da noi auspicate, e faremo ai nostri concittadini marchigiani il resoconto della straziante situazione sanitaria, già ben visibile a noi nella nostra Regione, tra un tempo non molto lontano.

Cordiali saluti”

altri articoli