Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Quale futuro per l’ospedale di Sassocorvaro?

Interrogazione in Regione della consigliera Cinque Stelle Marta Ruggeri. Ritenute fumose le risposte dell'Assessore Saltamartini

marta ruggeri cinque stelleANCONA – «La sorte dell’ospedale Lanciarini di Sassocorvaro resta sospesa in un limbo che non mi piace affatto», ha affermato la capogruppo regionale dei 5 Stelle, Marta Ruggeri, dopo essere intervenuta alla seduta odierna del consiglio marchigiano.

«Comprendo le difficoltà poste dalla pandemia, ma gli abitanti in quella fascia della provincia pesarese hanno bisogno di risposte celeri», ha aggiunto Ruggeri.

L’assessore regionale Filippo Saltamartini ha risposto all’interrogazione della capogruppo a 5 Stelle, che lo sollecitava su tre richieste cruciali per gli abitanti del Montefeltro: riaprire al Lanciarini il punto di primo intervento h24, riattivare le attività fornite dal servizio pubblico nazionale, intervenire per rendere di nuovo utilizzabile la palazzina ora inagibile.

L’assessore regionale ha quindi affermato che al momento è possibile solo una risposta parziale, in attesa che l’attenuarsi dell’emergenza sanitaria permetta di attivare, per gli «ospedali in sedi disagiate» come a Sassocorvaro, Pergola, Amandola e Cingoli, «i percorsi oggetto delle disposizioni già adottate dal consiglio regionale».

Secca la replica di Ruggeri: «Purtroppo non è una risposta interlocutoria, è evanescente. La campagna elettorale è stata densa di promesse, sento ancora gli slogan del centrodestra sul tenore: riapriremo gli ospedali chiusi, ma a me piace parlare di impegni concreti e precisi. Non ne ho né visti né ascoltati, tanto da chiedere una risposta scritta per verificare se sia meno fumosa».

altri articoli