Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Occupazione di suolo pubblico, le esenzioni a Colli al Metauro

L'assessore al bilancio Primavera sulle esenzioni previste per le attività commerciali

Emanuela Primavera, assessore al Bilancio del comune di Colli al Metauro

COLLI AL METAURO – Dal 26 aprile con il nuovo decreto Legge che disciplina le ulteriori misure per contrastare l’emergenza epidemiologica le attività commerciali aperte al pubblico, e in particolare bar e ristoranti, possono esercitare la propria attività all’aperto.

“L’Amministrazione comunale – afferma l’assessore al bilancio Emanuela Primavera –  per venire incontro a queste nuove e ulteriori necessità e per garantire le riaperture in sicurezza, ha previsto una specifica esenzione per il pagamento del canone unico sulle occupazioni di suolo pubblico di tali esercizi per tutto l’anno”.

“Dal 01/01/2021 è stato introdotto il Canone Unico patrimoniale, sostitutivo del canone di occupazione suolo (COSAP), Imposta comunale sulla pubblicità  (ICP) e i diritti sulle pubbliche affissioni (DPA) e nel regolamento che regola il nuovo canone che sarà approvato nel Consiglio comunale del 28/04/2021, l’Amministrazione ha introdotto una specifica esenzione per le attività commerciali nonchè per le occupazioni realizzate da piccoli artigiani e commercianti al dettaglio. Sono inoltre esenti – conclude l’assessore Primavera – anche le concessioni ed autorizzazioni concernenti l’occupazione del suolo pubblico per le strutture installate dalla generalità delle attività commerciali ed artigianali al fine di ospitare transitoriamente i clienti in fila all’esterno.
Un aiuto concreto per favorire le riaperture nel rispetto della normativa anticontagio vigente”.

Le richieste di occupazione vanno inviate al Comune attraverso lo Sportello Unico per le Attività produttive,  nel caso di attività produttive e di prestazione di servizi per occupazioni occasionali e occupazioni d’urgenza, occorre rivolgersi invece alla Polizia Locale e all’Ufficio Tributi per tutti gli altri casi.

E’ prevista una procedura semplificata che prevede la presentazione della sola planimetria e l’esenzione da imposta di bollo per l’occupazione/ampliamento delle aree e degli spazi pubblici in favore di bar, ristoranti, pizzerie, bracerie, tavole calde, birrerie, caffè, attività similari all’interno di sale da ballo, sale da gioco, pubblici spettacoli, stabilimenti.

E’ importante presentare la richiesta per l’autorizzazione anche se esente dal pagamento del canone così che gli uffici competenti possano valutare eventuali prescrizioni per garantire la sicurezza dei clienti e minori disagi per tutti.

altri articoli