Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Musica e parole in ricordo di Giubartò

Ad un anno dalla scomparsa di Giuliano Bartoloni. Il ricordo della nipote Nicol: «Una mente brillante e colta che continueremo a ricordare con affetto e stima»

giubarto memoriaPESARO – A un anno dalla scomparsa di Giuliano Bartoloni, in arte Giubartò, domenica 8 agosto, alle ore 19, la nipote Nicol invita amici e conoscenti del sarto e stilista pesarese a partecipare a una serata in suo onore, in cui si alterneranno interventi di chi lo ha conosciuto, tra musica e letture.

“Musica e parole in ricordo di Giubartò” si terrà in via del Fallo, il luogo dove lo stimato stilista aveva la sua notissima bottega di moda.

Un appuntamento promosso dall’Amministrazione comunale, come sottolinea Daniele Vimini, vicesindaco e assessore alla Bellezza: «Siamo felici di prendere parte a questo momento così sentito dai numerosi pesaresi che hanno gravitato intorno allo studio di Giuliano, crocevia d’arte, cultura, provocazioni e stimoli intellettuali che tanto ci manca. Anche per questo ci ritroviamo nella sua via, con i suoi amici di sempre, con la famiglia, con gli artisti, nei giorni del Rof, ma anche nei giorni della ricerca di nuove libertà e diritti realmente realizzati».

Il programma prevede la presentazione del libro di Jacopo Cesari “Siamo ovunque. Memoria omosessuale marchigiana” (Aras edizioni, 2019), volume che “rende giustizia a tutti quegli attivisti che hanno militato per rivendicare il diritto all’esistenza”.

Il violoncello di Jacopo Mariotti farà da sottofondo armonico ai ricordi di Giuliana Gamba, regista Oasi, in un abbraccio di musica e parole: con la voce recitante di Roberta Arduini, le note del violino di Paride Battistelli e del pianoforte di Alceste Neri.

«Lo zio è sempre stato una forte presenza in città – racconta la nipote Nicol – per me era la prima telefonata del mattino e l’ultima della sera. Manca tantissimo la sua profonda cultura, la sua ironia. Forse era anche “scomodo” per qualcuno a causa della sua sincerità. Manca tantissimo ai suoi amici, a noi, a tutti coloro che hanno avuto la fortuna di conoscerlo: una mente brillante e colta che continueremo a ricordare con affetto e stima».

altri articoli