Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Le opere di Pucci, Di Cecco, Aguzzi e Calcagnini in mostra all’Ipogeo di Piagge

ipogeo piagge inaugurazione opere
Gli spazi espositivi dell’Ipogeo di Piagge (foto Marco Bertini)

TERRE ROVERESCHE – Sabato 13 ottobre alle ore 17 nella Sala Ipogeo di Piagge si inaugura, a cura dell’associazione culturale ProArt di Piagge e con il patrocinio del comune una  mostra di pittura degli Artisti Alceo Pucci, Enrico Di Cecco, Fausto Aguzzi e Roberto Calcagnini.

Alceo Pucci, pittore incisore e scultore, nato a Fano, ha frequentato l’istituto statale d’Arte “Adolfo Apolloni”.  Dal 1967 al 1979 è vissuto a Venezia. Scrive di lui Giordano Perelli: “Le creature di Alceo Pucci, genio umanista fuori dal tempo, prendono vita nella sua straordinaria casa museo alle porte di Fano. Scale animate da personaggi misteriosi, porte, alberi che raccontano il magico mondo di uno scultore”

Enrico Di Cecco, ha conseguito ha conseguito la maturità all’istituto statale d’arte “Adolfo Apolloni” di Fano e il diploma di scultore all’Accademia di Belle arti di Urbino. L’Artista Ha realizzato il suo sogno, cioè quello di comporre, lavorare, intervenire con le sue mani sul legno, sul piombo, sul marmo, su ogni aspetto della natura che lo circonda. Si crea un rapporto profondo tra l’Artista e l’opera.

Fausto Aguzzi nasce nelle sinuose colline piaggesi, è un artista autodidatta, ha iniziato fin da ragazzo i primi passi nella pittura, incisivo è stato l’incontro con l’acquarellista pesarese Franco Fiorucci. I suoi dipinti danno forma a nature morte, paesaggi e figure femminili, ma la sua è una ricerca in continua evoluzione, sperimenta nuove tecniche e forme pittoriche di assoluta bellezza.

Roberto Calcagnini, fanese di nascita e di origine piaggese, consegue la maturità all’istituto statale d’arte “Adolfo Apolloni” per poi laurearsi in Architettura a Venezia. Architetto e designer, da tempo si cimenta anche nel campo dell’arte contemporanea, modellando la resina insieme ad altre materie ottiene opere significative, nonché effetti suggestivi creando particolari scenografie con un sapiente utilizzo delle luci.

I quattro Artisti hanno esposto in diverse gallerie con personali e collettive e ricevuto diversi riconoscimenti.

La mostra rimarrà aperta dal 13 ottobre fino a domenica 28 ottobre nei giorni di sabato e domenica dalle ore 17 alle 20.  Negli stessi giorni e orari la  grotta IPOGEO verrà aperta al pubblico.

altri articoli