Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

Esposizione Filiera biologica marche

La Lega sulle manifestazioni fanesi: “Fano, la terra delle sagre”

sagre_fanoFANO – Se negli scorsi anni il tema erano le poche attività estive presenti in città, quest’anno la discussione si è spostata sulla qualità delle stesse. L’ultimo intervento sulla necessità di gestire la concessione degli spazi e la qualità degli stessi viene dal gruppo della Lega fanese.

“Nessuna visione strategica, nessun progetto per il turismo, nessuna programmazione.
Il nuovo corso della giunta Seri con la divisione delle deleghe tra turismo e cultura fa emergere in modo netto quella mancanza di prospettiva che si palesava sin dalla campagna elettorale.

Da un lato abbiamo un assessore che vede nelle feste con piadina, panche e tavolini la massima espressione dell’offerta turistica; dall’altra, troviamo un assessore alla cultura senza alcuna esperienza in merito che non riesce a mettere un freno a questa deriva.

Tra i due contendenti c’è il Partito Democratico dove le giuste recriminazioni sulla concessione degli spazi pubblici fatte dell’ex assessore Marchegiani (e non solo da lui) sono accolte tiepidamente, considerando il fatto che ritiene doveroso un regolamento per il Pincio esclusivamente per iniziative targate PD.

Riteniamo che Fano necessiti quanto prima di un regolamento per la concessione degli spazi ma occorre anche che si imposti una direzione chiara e innovativa (in fondo basterebbe scopiazzare in giro) per parlare anche di turismo culturale e non solo delle sagre estive, affrancandosi da quelle parentele e favoritismi che stanno designando il calendario delle manifestazioni e appropriandosi di spazi non adatti a quel tipo di eventi.

Ancora non è chiara quale sia la visione strategica di promozione della nostra città e mentre intorno a noi si celebrano le terre dei motori, della musica, dello sport, a noi non rimane che essere la terra delle sagre!

altri articoli