Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Il valore della vera inclusione, un concorso per cinque scuole della Provincia

L'iniziativa è promossa dalla onlus "Piattaforma solidale" di Pesaro. Iscrizioni entro fine novembre. C'è tempo fino a fine marzo per le opere.

giovanni contardi testimonial concorso
Giovanni Contardi, testimonial dell’iniziativa

PESARO – “Il valore della vera inclusione” è il titolo del concorso d’arte figurativa (pittura, disegno, incisione, grafica digitale, murales, scultura e ceramica) promosso dalla onlus “Piattaforma Solidale” di Pesaro e rivolto agli studenti di cinque istituti superiori del territorio provinciale: Itet “Bramante Genga” di Pesaro, Istituto omnicomprensivo statale “Della Rovere” di Urbania, liceo artistico “Mengaroni” di Pesaro, liceo artistico “Scuola del libro” di Urbino, liceo “Nolfi Apolloni” di Fano.

“Si tratta delle cinque scuole – spiega il presidente di Piattaforma Solidale Massimo Domenicucci – che nel luglio scorso, insieme alla Provincia di Pesaro e Urbino e a tre ordini professionali provinciali (Ordine degli Architetti, Ordine degli Ingegneri e Ordine dei Geometri) hanno siglato un protocollo d’intesa proposto dalla nostra associazione per dar corso ad iniziative, interventi e azioni in materia di abbattimento delle barriere architettoniche.

Il concorso vuole sensibilizzare e coinvolgere le giovani generazioni sull’inclusione in senso lato: dalla lotta contro il bullismo alle azioni per rendere i luoghi accessibili, eliminando le barriere che impediscono la fruizione completa degli eventi culturali e sportivi, oltre alla possibilità di vivere esperienze in un’ottica di turismo per tutti”.

Il bando del concorso, patrocinato dal Consiglio regionale (Assemblea legislativa delle Marche), dalla Provincia di Pesaro e Urbino e dal Comune di Pesaro e pubblicato sul sito www.piattaformasolidale.it recita infatti : “La vera inclusione non vede il colore della pelle, le difficoltà fisiche e intellettuali, le scelte di appartenenza sessuale, di etnia, di religione, agisce per eliminare barriere fisiche, mentali e culturali. Siamo tutti parte di un unico mondo, uomini e donne. La vera inclusione vede cittadini e cittadine, uomini e donne di un mondo unico e solidale”.

Le opere potranno essere realizzate in piena libertà stilistica e tecnica (olio, acrilico, inchiostro, acquerello, matite, pittura digitale parzialmente e/o interamente realizzata al computer) e su qualsiasi supporto (tela, carta, legno o altro).

Saranno possibili anche opere di gruppo o che coinvolgono un’intera classe. Le iscrizioni al concorso, che è gratuito, dovranno pervenire dall’1 al 30 novembre alla mail: piattaformasolidale@gmail.com (la scheda da compilare è sul sito www.piattaformasolidale.it) mentre c’è tempo fino al 31 marzo 2022 per presentare le opere.

L’iniziativa vede un testimonial d’eccezione, l’artista Giovanni Contardi, ex studente del liceo “Marconi” di Pesaro, che ha fatto della sua passione per il cubo di Rubik un’arte, vincendo campionati e diventando famoso per le sue creazioni, tra cui i ritratti a personaggi del calibro di Will Smith e David Guetta. Proprio con i cubi di Rubik Giovanni Contardi realizzerà anche il ritratto del primo classificato, che riceverà il filmato della realizzazione dell’opera ed una foto autografata dall’artista, oltre ad un buono di 200 euro per l’acquisto di materiale elettronico (esclusi videogiochi).

Al secondo e terzo classificato andranno rispettivamente un buono di 150 euro e 100 euro per acquisto di materiale elettronico (esclusi videogiochi). Le opere ammesse alla fase finale del concorso entreranno a far parte della mostra “Arte Solidale Studenti” che si svolgerà nel periodo maggio/giugno 2022 al Campus scolastico di Pesaro.

altri articoli