Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

Esposizione Filiera biologica marche

I piloti dell’Aero Club di Fano da Papa Francesco

piloti-aero-club-fanoROMA – Oltre 50 fanesi hanno partecipato ieri all’udienza generale del mercoledì di Papa Francesco. Due gruppi che si sono incontrati direttamente a Roma, per ascoltare le parole di Bergoglio e vivere una giornata intensa, insolitamente calda e soleggiata.

Da una parte il gruppo di preghiera organizzato dal biblista Stefano Iacucci, dall’altra i piloti del nucleo aereo di protezione civile dell’Aero Club Fano, Cavalier Davide Picchi in testa, che hanno donato a Papa Francesco un quadro con tutte le foto delle attività svolte a favore dei disabili e della comunità. E tra i pensieri preparati dall’Aero Club per Bergoglio, c’era anche una patch ufficiale dedicata a Papa Francesco, con tanto di aquila aeronautica e il nome del papa ricamato con filo dorato su sfondo rigorosamente bianco.

Ieri la sala Nervi era completamente esaurita, e se non fosse stato per l’organizzazione della Segreteria Pontificia, alcuni pellegrini sarebbero rimasti fuori, tanto che la Santa Sede ha deciso di ricevere una parte dei fedeli direttamente a San Pietro, in collegamento video con la sala Paolo VI, per poi far arrivare il Pontefice nell’aula delle udienze, accolto da un grandissimo entusiasmo.

Durante l’udienza, Papa Bergoglio ha sottolineato più volte l’importanza dell’amore verso la Chiesa, evitando soprattutto la continua calunnia e la critica distruttiva, mentre questa mattina ha avviato il primo grande vertice di lotta alla pedofilia nella chiesa, un appuntamento delicatissimo che lo stesso Francesco ha definito un’opportunità per  “Trasformare il male in opportunità di purificazione”.

Dopo l’udienza generale e la consegna dei doni al Pontefice, i piloti dell’Aero Club Fano sono stati ricevuti anche dal comandante del Corpo della Gendarmeria dello Stato Vaticano, Generale Domenico Giani, che coordina anche i servizi di Protezione Civile e che ha ringraziato il nucleo aereo fanese per il lavoro che svolge a favore della comunità. Un incontro non casuale, considerando che entro la fine dell’anno Papa Francesco dovrebbe tornare nelle Marche e le professionalità dei piloti fanesi saranno al servizio dell’organizzazione pontificia.

altri articoli