Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Eccessi d’amore. Due giorni dedicati all’arte al Prelato di Fano

Il 5 e 6 settembre a Villa Bassa Prelato. Espongono Agrà, Catalani, Piccinetti.

eccessi d amore prelato fanoFANO – La Galleria “ SEPERDOTE’ ” presenta “ECCESSI D’AMORE due giorni dedicati all’arte. Un evento artistico per ricordare il mitico Raffaello Sanzio (6-4-1483 /1520). Vasari nelle “Vite” così parla di lui: “… quel Raffaello, da cui, vivo, madre natura temette di essere vinta e quando morì, temette di morire con lui”.

Il cinquecentenario della morte di Raffaello Sanzio, è stato purtroppo offuscato dall’emergenza coronavirus. Il grande urbinate avrebbe meritato un anno di feste e tributi eccezionali nella città di Fano che può vantare di conservare la “Pala di Fano” di Pietro Perugino, la cui predella è attribuita alla mano del giovane Raffaello.

Parte centrale di questi due giorni è la mostra d’arte degli artisti fanesi Paolo Tarcisio Generali (presente con opere inedite), Agrà, Doro Catalani e Pierluigi Piccinetti che con le loro ultime opere vogliono omaggiare il “divin pittore” urbinate. L’esposizione collettiva è a cura di Lorenzo Fattori. L’Evento si svolgerà il 5-6 settembre 2020 a Villa Bassa Prelato, sul Monte Castagneto (sito più conosciuto come “Il Prelato”), una collina di fianco al più famoso Monte Giove.

I tre pittori Agrà, Catalani e Piccinetti sono legati da una lunga amicizia personale che li ha visti collaborare in diverse iniziative; ognuno ha la sua poetica artistica che ha seguito nella lunga carriera ma sono accomunati dall’ amore per l’arte: se il primo è legato ad una rappresentazione della forza espressiva della natura, il secondo ad una visione onirica delle emozioni del pensiero umano, il terzo ad una attenta visione del particolare oggettivo del reale però rielaborato all’interno di una speculazione del quotidiano.

La grande professionalità e il pensiero espressivo si contraddistingue in tutta la loro lunga attività artistica. Insieme hanno voluto omaggiare un grande della pittura del Novecento fanese che andremo a celebrare con la presentazione di alcune opere indite: Paolo Tarcisio Generali, uomo, religioso e artista, con una vita affascinante che ci verrà raccontata da un testimone di quei tempi don Piergiorgio Giorgini. Lo stesso ci parlerà anche della storia della Villa del Prelato con altri simpatici aneddoti. Il curatore della mostra in entrambe le serate accompagnerà il pubblico alla scoperta delle stesse alle ore 18.

Tra gli appuntamenti in programma Francesca Piccinetti introdurrà il pubblico nel meraviglioso mondo del Rinascimento con una relazione dal titolo: “Il divino Raffaello- amor vincit omnia”, mentre Lorenzo Fattori farà un veloce excursus sull’influenza del “divino artista” nel mondo dell’arte contemporanea. Giorgio Magnanelli presenterà il suo ultimo libro “Come alberi che camminano”.

La serata del sabato sarà animata dalla performance dell’artista mondolfese Filippo Sorcinelli dal titolo: “Venti minuti profumati di perdono” durante la quale interverrà il soprano Giovanna Donini

La Villa del Prelato fu costruita attorno al 1780 da Monsignor Castruccio Francesco Castracane degli Antelminelli. La chiesa, dedicata ai santi Agostino e Norberto, costruita nel 1803 in stile neoclassico con le famose quattro colonne di cotto con timpano, è stata recentemente restaurata, cancellando anche le ferite inferte dai bombardamenti del secondo conflitto mondiale.

La cooperativa GenerAzioni con il sostegno del progetto Policoro della Diocesi di Fano (proprietaria delle strutture) ha tra gli obiettivi quello di creare lavoro, attraverso la riqualificazione e la valorizzazione di strutture e luoghi presenti sul territorio. In questi due anni di attività è riuscita a trasformare il sito in un luogo adatto a ritiri, convegni, vacanze e location ideale per attività culturali.

PROGRAMMA

Sabato 5 settembre
Ore 17,00 – Francesca Piccinetti: “Il divino Raffaello- amor vincit omnia
Ore 17,30 – don Piergiorgio Giorgini: (Dalle bocce d’oro a GenerAzioni), chiacchierata con cenni storici e curiosità sul Prelato
Ore 18 – Lorenzo Fattori: presentazione e introduzione alla mostra
20,00 – Cena servita dalla cooperativa GenerAzioni. Prenotazione obbligatoria
Ore 21.30 – Filippo Sorcinelli performance : “Venti minuti profumati di perdono” con la partecipazione del soprano Giovanna Donini

Domenica 6 settembre
Ore 17,00 – don Piergiorgio Giorgini: “Ho conosciuto Generali, un uomo e un artista fanese da ricordare con affetto e ammirazione”
Ore 17,30 – Giorgio Magnanelli: presenta il suo libro “Come alberi che camminano”.
Ore 18 – Lorenzo Fattori: percorso accompagnato alla mostra

Non mancheranno iniziative e ospiti a sorpresa
E’ obbligatoria la prenotazione e il rispetto delle norme anti Covid (distanziamento sociale e utilizzo della mascherina).

altri articoli