Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Corse Frecciarossa per Milano: con il nuovo orario Pesaro perde due importanti fermate

La nota è dell'Associazione Ferrovia Valle Metauro

frecciarossaPESARO – Il nuovo orario di Trenitalia in vigore dal 15 dicembre prossimo riserva delle amare sorprese: Pesaro perderà la fermata del Frecciarossa 9802 per Milano delle 6:38 e del Frecciarossa 9811 in arrivo da Milano alle 20:14 molto utilizzato dai cittadini di Pesaro e del territorio per recarsi in poco più di due ore e mezza nella capitale economica italiana consentendo, in tal modo, un pratico viaggio di andata e ritorno in giornata.

Non si tratta di due treni qualsiasi in quanto sono i mezzi più veloci in orari ideali che consentono di trascorrere, per lavoro, per necessità  o per svago, un’ intera giornata a Milano. Sono anche molto apprezzati  dai pendolari settimanali che  possono tornare  a casa propria il venerdì sera all’ora di cena e ripartire il lunedì mattina in tempo per il lavoro.

Si realizza anche in campo ferroviario la tanto “ambita” unificazione di servizi che  ha portato Fano a perdere tante opportunità a favore di Pesaro: dal 15 dicembre, infatti, fanesi e pesaresi condivideranno il Regionale 11526 in coincidenza, a Rimini, con il Freccia Rossa 9802  per andare a Milano e, per il ritorno alle rispettive città, il Regionale Veloce 2133 in coincidenza a Rimini con il Freccia Rossa 9811 proveniente da Milano.

Dopo aver disprezzato e ormai distrutto le linee locali, prediligendo la loro sostituzione con le “ciclabili”, adesso la dieta del ferro escogitata dai nostri politici sta perpetrando un’altra importante perdita per la nostra economia: i treni Frecciarossa (ricordiamo le numerose battaglie combattute per ottenere le fermate a Pesaro).

In fondo la nostra classe dirigente sembra molto più interessata agli svaghi e i divertimenti dei cittadini che alle necessità di chi lavora o studia.

Altra novità è la graduale sostituzione delle Frecce Bianche con le Frecce Argento. Resta purtroppo invariata la situazione critica delle coincidenze a Pesaro con il trasporto regionale verso Fano e Marotta malgrado i nostri ripetuti avvisi in merito.

Si deve notare che l’instradamento parziale sulla tratta AV Bologna Milano, oltre alla velocizzazione della linea Adriatica a 200km/h, renderà già da dicembre i tempi di percorrenza dei Freccia Argento su Milano inferiori di 30 minuti agli attuali Freccia Bianca, rendendoli di fatto simili a quelli del Freccia Rossa.

Con orari così simili tra Frecciarossa e Frecciargento è lecito pensare che Trenitalia abbia voluto riservare i convogli di prima fascia a città e territori veramente importanti, tagliando quindi fuori città medie o di minore importanza come Pesaro, di fatto la meno rilevante località tra  quelle servite da tali treni.

altri articoli