Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Chiusura del punto prelievi di Monte Porzio, CISL: “Nasce il sospetto che si voglia dare in gestione il servizio al privato”

Il sindacato CISL replica alle osservazioni dell’Area Vasta sulla chiusura del punto prelievi di Monte Porzio.

monte porzioMONTE PORZIO – Il sindacato CISL replica all’Area Vasta 1 sulla chiusura del punto vaccinale di Monte Porzio

“Ancora una volta – scrive il sindacato in una nota – sono i cittadini in questo caso anziani e persone fragili a  subire il disagio della chiusura del punto prelievo nei comuni della Val Cesano ed in particolare nel comune di Monte Porzio.

Non si può sempre scaricare sugli utenti la mancanza di personale dovuta all’esigenza del piano ferie.

Questa decisione di chiudere il punto prelievo non è stata assunta negli anni passati e, con un’opportuna rotazione del personale sarebbe stato possibile coprire il punto prelievo. Peraltro da una nostra verifica risulta che il giovedì il punto prelievo di Mondolfo è chiuso e pertanto il personale infermieristico addetto potrebbe benissimo coprire il servizio a Monte Porzio.

Si sono comunque allungate le liste di attesa anche a Mondolfo dove per un semplice prelievo siamo passati da una settimana di attesa ad un mese.

Per quanto riguarda la mancanza dei requisiti igienico sanitari del locale adibito a punto prelievo – continua il sindacato – si sarebbero potuto studiare soluzioni transitorie e programmare i lavori (quali lavori sono necessari?) evitando il disagio all’utenza.

Facciamo altresì presente alla dirigenza dell’Area Vasta che gli stessi locali sono usati dai medici di Base per la loro attività ambulatoriale.  Allora come mai sono a norma per gli ambulatori dei medici di Base e non per il punto prelievo?

Forse – aggiunge la CISL – nasce il sospetto che si voglia dare in gestione al privato il punto prelievo di Monte Porzio con la scusa della presunta inadeguatezza igienico sanitaria dei locali.  Tale scelta è  già avvenuta in quel territorio e zone limitrofe per i prelievi a domicilio che nella primavera del 2021 sono stati appaltati ad una struttura privata.

Nel frattempo si sono riscontrato numerose difficoltà e disservizi nella gestione dei prelievi a domicilio e il servizio è gestito nuovamente dal personale del Distretto sanitario.

Chiediamo pertanto alla dirigenza dell’area Vasta e al sindaco di Monte Porzio di attivarsi immediatamente per la riattivazione del punto prelievo gestito dall’Area Vasta.

Ribadiamo nuovamente che il sistema territoriale sanitario necessità di servizi sanitari adeguati alla popolazione soprattutto nelle aree interne e in quei contesti urbani lontani dalla costa e dai centri urbani che offrono più servizi sanitari. Forse sfugge quanto sia arduo raggiungere con i mezzi pubblici la casa della salute di Mondolfo.

Il caso della chiusura del punto prelievo a Monte Porzio è indice invece di scelte che continuano ad impoverire la rete dei servizi sanitari nelle aree interne e collinari”.

altri articoli