Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

ASD Falcineto, sport sempre più in sicurezza con il nuovo defibrillatore

Il dispositivo semi-automatico è stato donato da BCC Fano. Centinaia gli atleti in erba che ogni settimana frequentano il centro per calcio, scuola danza, karate ed attività ludiche

defibrillatore asd falcinetoFANO – Sempre più in sicurezza le attività sportive e ricreative programmate presso l’ASD Falcineto a Bellocchi in Via IX Strada 48, punto di riferimento per centinaia di bambini, ragazzi ed amatori che in queste strutture praticano calcio, calcio a 5,calcio a 8, ballo e karate.

L’Associazione sportiva dilettantistica Falcineto ha infatti appena ricevuto in dono da BCC Fano un defibrillatore DAE, un’apparecchiatura semi-automatica utilizzabile nel momento dell’emergenza anche da chi non ha competenze specifiche in materia sanitaria o di primo soccorso.

«Si tratta di un apparecchio molto importante per un’associazione sportiva frequentata quotidianamente da centinaia di persone, per lo più bambini e ragazzi – spiega Alessandro Mei, consigliere dell’ASD Falcineto -. Un defibrillatore è un grande segnale di attenzione alla comunità e alla salute di chi pratica lo sport a livello amatoriale ed agonistico.

Presso i nostri campi, infatti, si allenano gli atleti del settore giovanile dell’ASD Real Metauro 2018, che annovera oltre 300 iscritti, e qui si svolgono anche i tornei del “Csi” ed “Ilike” oltre alle consuete partite serali degli amatori. Un grazie alla BCC di Fano per la grande sensibilità dimostrata anche in questa occasione».

Il defibrillatore è stato collocato all’interno dello spogliatoio, ben accessibile a tutti e opportunamente segnalato. L’apparecchio è di ultima generazione e prevede anche la funzione pediatrica: una volta che i sensori sono posizionati sul petto del paziente una voce automatica coordina la procedura e il software riconosce se e come sia necessario intervenire.

Un’apparecchiatura del genere è molto importante per un centro sportivo, perché in caso di arresto cardiaco è fondamentale intervenire nel più breve tempo possibile (al massimo 5 minuti) per far ripartire il battito e ridare ossigenazione al cervello e agli organi vitali evitando danni che potrebbero essere irreversibili.

altri articoli