Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Agenda 2030, partiti gli eventi di Uniurb sostenibile

Iniziative per la diffusione delle buone pratiche legate ai 17 obiettivi di sviluppo sostenibile dell'Agenda2030 dell'ONU

FotoOblivion
Un momento dell’Urban Game. Nella foto la professoressa Elena Viganò (prima a sx)

URBINO – E’ partito con l’avvincente e divertente caccia al tesoro “Oblivion: chi salverà la memoria della città?”, che ha visto impegnati 60 concorrenti divisi in squadre di studenti, personale e cittadini districarsi tra enigmi e percorsi all’interno delle biblioteche dell’Ateneo, il ciclo di eventi organizzati da “Uniurb sostenibile” (sostenibile.uniurb.it) che va in direzione della sostenibilità seguendo le indicazioni dei 17 Obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, nella consapevolezza del suo ruolo di “moltiplicatore” nel definire, proporre e attuare politiche, strategie e buone prassi.

Dopo un’ora di gara alla ricerca di dettagli nascosti tra saloni e scaffalature delle biblioteche, tra immagini, versi, citazioni, musiche e fotografie di Leone Traverso, San Girolamo, Carlo Bo, Laura Battiferri e Federico Commandino, seguendo il percorso indicato da QRcode e intriganti videoindizi i concorrenti hanno raggiunto il traguardo, accolti dall’ideatrice del percorso, la dottoressa Sara Benvenuti, dalla professoressa Silvia Fioretti e dal prorettore per la sostenibilità e la valorizzazione delle differenze, Elena Viganò. Entusiasti dell’esperienza, tutti i partecipanti hanno chiesto nuove e anche più estese edizioni di questo Urban game tra i luoghi più nascosti e affascinanti della città.

Prossimo appuntamento in programma sarà martedì 2 novembre con il reading letterario interpretato da Saverio Senni Li ciorne che abiammo lasciato una storia, brani tratti dal libro “Terra matta” (Einaudi).

Una straordinaria memoria autobiografica vincitrice del Premio Pieve nel 2000 che rievoca la Grande Guerra attraverso il racconto di uno dei “ragazzi del’99”, Vincenzo Rabito, bracciante siciliano autore, sebbene “inafabeto” come si definì lui stesso, di una straordinaria ed emozionante memoria autobiografica.

IL CALENDARIO DEGLI INCONTRI

7 dicembre 2021
È difficile leggere una poesia?
Seminario laboratoriale, a cura di Salvatore Ritrovato ed Eugenio Schiavo

1 marzo 2022
La chiave di lettura
Leggere sulla musica, a cura di Lucia Ferrati

5 aprile 2022
Biblioteche, libri, lettura tra narrativa e arte pittorica
Commento a una rassegna di testi e rappresentazione di quadri, a cura di Loretta De Franceschi

3 maggio 2022
Parole e immagini dall’Amazzonia
Una proposta di lettura-azione, a cura di Angelo Ferracuti e Giovanni Marozzini

altri articoli