Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

A Piagge l’esperienza dei Belfortissimi in cammino

L'esperienza di cinque giovani del territorio e di una joelette che hanno percorso il cammino di Santiago

belfortissimi in camminoTERRE ROVERESCHE – Cinque ragazzi e una joelette: sembra l’inizio di una storia qualsiasi e invece è la descrizione di un’avventura straordinaria fatta di amicizia, fatica e sfida.

Una battaglia combattuta passo dopo passo da cinque giovani cavalieri supermoderni, che al posto del cavallo mandano una joelette, carrozza capace di attraversare sentieri impervi e montagne per rendere accessibili, a chi è costretto su una sedie a rotelle, le strade del mondo.

Venerdì 3 settembre alle ore 21.00 presso la sala del SS Sacramento di Piagge sarà possibile incontrare i protagonisti di questa storia d’altri tempi, che ha tutti gli ingredienti per diventare uno stimolo a fare altrettanto, scommettere su se stessi e gli altri.

Un paese, Belforte, capace di generare un gruppo di ragazzi e ragazze, i Belfortissimi, che hanno obiettivi comuni e usano la collaborazione come moneta di scambio.

Una madre con figli adolescenti che fa bene il suo lavoro, appassionare e gettare sulla superficie di un lago apparentemente quieto il sasso della sfida: si parte per Santiago De Compostela, non proprio dietro l’angolo, meta di impegnativi pellegrinaggi che attraversano luoghi e vite, incroci di paesaggi ed esistenze alla ricerca del proprio posto nel mondo.

Un atto di estrema fiducia e insieme una scommessa raccolta appieno da Marco, Davide, Manuel, Cristiano e Adam che si sono preparati per mesi tra le montagne delle nostra provincia ad affrontare i 900 chilometri del sentiero, insieme all’altra protagonista di questa vicenda appassionante, la joelette: una carrozzella da fuori strada a ruota unica che permette la pratica di gite o corse ad ogni persona a mobilità ridotta o in situazione di handicap, bambino o adulto, anche se totalmente dipendente, grazie all’aiuto di almeno tre accompagnatori.

Abbiamo bisogno di narrazioni come quella dei Belfortissimi, di sfide epiche con se stessi, di impegno nei confronti dell’altro, attraverso il mondo: abbiamo bisogno delle loro parole, delle fotografie che raccontano un viaggio diverso, lontano anni luce dai comuni luoghi di vacanza, dai ristoranti stellati, le crociere, i villaggi: abbiamo bisogno di queste buone dosi di coraggio, mescolate a sorrisi dei ragazzi, alle loro facce disegnate dalla sfrontatezza di avere appena 18 anni, essere ogni volta all’inizio di un cammino nuovo ed emozionante.

Vogliamo diventare dipendenti dall’intraprendenza, la creatività, il coraggio dei nostri giovani e delle nostre giovani: vogliamo che si prendano sempre e ancora nuovi spazi per diventare pellegrini del mondo, portatori di cura per l’altro.

L’incontro, organizzato da pro loco Piagge insieme a Parrocchia Santa Lucia, rientra in un ampio progetto che l’associazione porta avanti con l’obiettivo di creare nuovi spazi di aggregazione e collaborazione con realtà locali per realizzare una comunità realmente inclusiva, capace di valorizzare la diversità come azione continua e creativa sul mondo.

L’incontro avverrà nel rispetto della normativa anti covid, green pass obbligatorio per i maggiori di 12 anni, ingresso gratuito, posti limitati, si consiglia la prenotazione al 3204159700

altri articoli