Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

Esposizione Filiera biologica marche

A Fermignano partiti i lavori per il nuovo “Pala Bivio”

lavori-pala-bivio-fermignanoFERMIGNANO – Lo scorso 27 giugno sono iniziati i lavori del nuovo “Pala Bivio”. Fermignano avrà un nuovo campo sportivo polivalente coperto per basket, pallavolo e calcio A5 nel quartiere di Bivio Borzaga.

Questa opera vedrà la luce grazie all’importante finanziamento emesso con decreto del Ministero dell’Economia del 09/02/18 per il quale sono stati assegnati al Comune di Fermignano spazi finanziari per poter realizzare la nuova struttura da affiancare a quella già esistente con abbattimento delle barriere architettoniche.

Questo nuovo impianto permetterà ai giovani, ma non solo, che praticano basket e pallavolo di non dover più recarsi fuori dal comune per allenarsi e di dare una risposta concreta alla richiesta di strutture, coadiuvando le funzionalità del palazzetto dello sport.

pala-bivio-fermignano-rendering“Un’occasione unica dopo 15 anni di carenza strutturali che ci permetterà di creare una nuova struttura adatta per gli sport – spiega il sindaco Emanuele Feduzi, illustrando come è avvenuta la progettazione curata dall’ingegnere Lorenzo Garbugli -: Una corsa contro il tempo, in pochi giorni siamo riusciti a preparare il progetto visto che si è presentata la possibilità di ricevere finanziamenti dal Ministero grazie alla legge di Bilancio del “pacchetto sport” voluto dall’ex ministro Lotti.

L’investimento è di 300mila euro e permetterà di riqualificare completamente il quartiere di Bivio Borzaga. Un ottimo risultato ottenuto da questa amministrazione che darà ai fermignanesi un nuovo luogo dove praticare sport e svolgere attività sociale e di aggregazione”.

Bivio Borzaga avrà un nuovo volto che non verrà stravolto visto che in fase progettuale è stata tenuta conto la natura del luogo. Lo scopo è infatti quello di realizzare un impianto sportivo, dedicato allo sport di differenti discipline, dove però vi siano spazi per attività extra sportive, determinanti alla funzione di aggregazione sociale e al funzionamento del nuovo stabile.

La realizzazione di questo spazio polivalente coperto prevede la costruzione di un campo di 23 metri x 41 con struttura in lamellare, un edificio riservato a spogliatoi atleti, arbitri e relativi servizi conformi ai regolamenti del C.O.N.I. e della F.I.T.. Sarà inoltre affiancato ad un’area attrezzata per giochi e da un parcheggio di circa 900 metri quadrati. E’ stata una sfida, che grazie all’ottimo lavoro svolto dall’ufficio tecnico, da quello finanziario e dall’ingegnere Garbugli, è stata vinta”, conclude Feduzi.

altri articoli