Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

A Fano scoperto giro di fatture false, sequestrati beni per 70 mila euro

Operazione della Guardia di Finanza di Fano. Coinvolto un imprenditore fanese di 62 anni operante nel settore delle costruzioni meccaniche.

guardia di finanza fanoFANO – La Compagnia della Guardia di Finanza di Fano, su disposizione del Giudice per le Indagini Preliminari di Pesaro, ha dato esecuzione al decreto di sequestro preventivo per un importo di circa 70.000 euro, del denaro presente nei conti correnti bancari, nonché di altri beni nella disponibilità dell’indagato, un sessantenne resosi responsabile del delitto di emissione di fatture false.

Il soggetto, attraverso una ditta operante nel settore delle costruzioni meccaniche e avente sede nel fanese, ha emesso fatture false nel 2015 e 2016 consentendo ad altre società marchigiane di ottenere un risparmio di imposta non dovuto. In totale si tratta di un giro totale di fatture di 170mila euro.

A tradire l’imprenditore il fatto che le fatture fossero state emesse prima che alla società fosse assegnata la Partita IVA. Inoltre le società che si sarebbero dovute occupare della rigenerazione del macchinario oggetto delle fatture non avevano stabilimenti e dipendenti in grado di ospitare il bene e di poter eseguire le necessarie lavorazioni.

Infine è venuto alla luce che il “prezzo” ottenuto dal titolare della società pesarese per il “servizio” reso è stato di circa 70.000 euro, pari alla differenza tra il denaro accreditato sul conto corrente, come saldo delle fatture, e i bonifici immediatamente eseguiti come “ritorno”.

altri articoli