Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

Marius presentazione libro Memo Fano

11 ottobre, giornata mondiale della vista

Le inizitive dell'Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti nella provincia di Pesaro

giornata-mondiale-della-vista
La presidente Uici Marche, Alina Pulcini, e l’oculista Cecilia Tombolini dell’Università Politecnica delle Marche

FANO – “Prenditi un minuto e salvati la vista”. E’ l’invito che i dirigenti dell’Unione italiana ciechi e ipovedenti (Uici) delle Marche rivolgono a tutti i cittadini in occasione della Giornata mondiale della vista, fissata quest’anno per l’11 ottobre.

Banchetti informativi e visite gratuite sono organizzati nei capoluoghi di provincia e nelle principali città affinché, attraverso una adeguata prevenzione, si riesca ad affrontare la maggior parte delle patologie con un’ampia possibilità di guarigione.

“Nella Marche – spiega Alina Pulcini, presidente del Consiglio dell’Uici regionale – sono circa 10 mila i disabili visivi, tra ciechi e ipovedenti. E, come dimostrano anche i dati dell’Oms, 80 casi su 100, normalmente, sono prevenibili. Questo significa che con una costante opera di prevenzione si ottengono ottimi risultati, scongiurando il rischio di gravi disabilità”.

Non basta vedere bene. Lo screening non riguarda solo la capacità visiva ma prende in esame lo stato di salute generale degli occhi. Secchezza oculare, irritazioni, macchie o flash nel campo visivo: sono diversi i sintomi che, specialmente in età adulta, devono indurci a programmare una visita. Mentre per i bambini, gli oculisti consigliano di fissare il primo controllo entro i 4 anni di vita.

In provincia di Pesaro è in programma una attività informativa con la distribuzione di materiale e libri curati dalla stessa sezione territoriale, a Fano, nella piazza centrale.

Per una maggiore diffusione delle informazioni sulla prevenzione delle malattie oculari, l’Uici Marche, che conta 1.500 iscritti, quest’anno ha aderito al bando promosso da Rai e Co.Re.Com per la partecipazione ai ‘Programmi dell’Accesso’. Sarà trasmessa entro il mese di novembre la puntata registrata nella sede regionale Rai di Ancona con l’intervento in studio della presidente, Alina Pulcini, e della dottoressa Cecilia Tombolini, oculista dell’università Politecnica delle Marche. “Meno pregiudizi e più prevenzione” il messaggio lanciato dalla dirigente regionale attraverso i microfoni Rai.

altri articoli