Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Variante di Celletta, “NO” allo spostamento della capacità edificatoria in altre zone di Pesaro

celletta_cinque_torri_1PESARO – “L’urbanistica deve tornare ad essere uno strumento per il buon governo del territorio e non una strategia per fare cassa”. E’ quanto ribadisce il gruppo “stopalconsumodisuolopesaro” sulla proposta dell’Amministrazione di “trasferire” la capacità edificatoria prevista per Celletta su un’altra zona della città.

“Oggi i rischi del consumo di suolo, che sopratutto in questa fase di cambiamento climatico non è più in grado di assorbire l’acqua, sono noti a tutti. Le nostre città sono piene di aree degradate o dismesse da recuperare e pertanto, per quanto riguarda la proposta di spostare la capacità edificatoria che ora è della Celletta ad altre zone questa è la posizione del gruppo: se spostare la capacità edificatoria significa destinare a terziario (ad esempio servizi commerciali) altre aree ancora non edificate, o peggio significa rendere edificabile un’area agricola per il gruppo la posizione è no.

Se invece si pensa di modificare a terziario la destinazione d’uso di volumetrie già costruite inutilizzate o degradate la posizione potrebbe essere si, a patto che terziario lì serva davvero e che venga dimostrata la sostenibilità dell’intervento.

Con l’occasione rivolgiamo agli amministratori comunali queste tre domande tecniche sulla variante della Celletta: 1) vengono rispettate le disposizioni della legge regionale 22 del 2011 finalizzata, tra l’altro, alla riduzione del consumo di suolo? 2) Perché si è esclusa la necessità di valutazione della VAS valutazione ambientale strategica? 3) Perché si è esclusa la verifica di compatibilità idraulica visto che il rapporto di copertura, calcolato secondo le indicazioni regionali, è aumentato?”

altri articoli