Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

A Urbino ha fatto tappa il tour della solidarietà per Arquata del Tronto

tour solidarieta arquata urbino
I ragazzi dell’associazione “Il Germoglio” con l’assessore ai Servizi Sociali di Urbino, Giuseppina Maffei

URBINO – Il tour “Arquatesi per le Marche” ha fatto tappa a Urbino. Si tratta di un’iniziativa nata dalla volontà dell’associazione culturale “Il Germoglio” di Arquata Scrivia in Provincia di Alessandria di aiutare la popolazione di Arquata del Tronto duramente provata dal terremoto.

Cinque “viaggiatori”, Diego Cambiaso, Giulia Parodi, Elena Sabbi, Mariachiara Sannino ed Emanuele Vittiglio, si sono messi in cammino da Pesaro con l’obiettivo di arrivare ad Ascoli Piceno a piedi. Dopo essere passati per Montefabbri, hanno fatto tappa a Urbino, dove hanno sostato per poi ripartire verso Cagli.

Oltre all’aspetto simbolico di voler dimostrare la loro vicinanza alla popolazione di Arquata del Tronto anche a nome di tutta la loro comunità di appartenenza, c’è anche l’intento di raccogliere fondi da devolvere al comune distrutto da sisma. La raccolta sta avvenendo attraverso le donazioni spontanee in denaro e la vendita di t-shirt, realizzate appositamente per sostenere la causa, con la scritta “il coraggio non trema”. I soldi raccolti verranno direttamente consegnati al Comune e alla Pro Loco di Arquata del Tronto.

Il Comune di Urbino ha messo a loro disposizione l’area del campo sportivo per sostare nella notte e fare una doccia. L’assessore ai Servizi Sociali, Giuseppina Maffei, ha accolto i “viaggiatori” al loro arrivo in città: «Un’iniziativa – ha commentato l’assessore Maffei – dal grande valore simbolico e concreto, che insegna a tutti noi cosa significa davvero la solidarietà verso chi si trova in difficoltà. Ospitando questo tour, ci uniamo al messaggio di vicinanza alla popolazione di Arquata del Tronto e a tutti gli altri territori che ancora subiscono le gravi conseguenze del terremoto».

Le prossime tappe saranno Cagli, Pergola, Arcevia, Cupramontana, Cingoli, Macerata, Civitanova Marche, Fermo, Campofilone, Offida e, infine, Ascoli Piceno.

Chi vuole aderire all’iniziativa, può fare una donazione nel conto corrente dell’associazione, iban IT50V0335901600100000134250.

altri articoli