Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Multe al funerale di Bigio Ricci, la replica della Polizia Municipale

multe polizia municipale FANO – Le multe sollevate durante la celebrazione dei funerali di Bigio Ricci lo scorso 12 agosto hanno scatenato molte polemiche. Qui di seguito la replica del comandante della Polizia Municipale Alessandro Di Quirico secondo il quale la “raffica di multe” consisterebbe in due sole contravvenzioni.

“Spiace dover leggere quanto apparso sugli organi di stampa locali circa la presunta raffica di multe in occasione del funerale celebrato sabato 12 agosto nei pressi della chiesa della gran Madre di Dio, a Fano.

A tutela dell’immagine del Corpo di Polizia Locale, che in questo periodo rappresento, è doveroso fare delle precisazioni per smentire nel modo più assoluto quanto incredibilmente riportato sui quotidiani e per riferire alla cittadinanza la verità ed il reale andamento dei fatti.

Nella mattinata di sabato 12, durante lo svolgimento del funerale del povero “Bigio”, due autovetture sono state parcheggiate in via Bianchini in modo talmente inopportuno che ne risultava letteralmente bloccata la circolazione, talché gli abitanti della via che non avevano più modo di transitare (è una via a senso unico) molto arrabbiati si sono rivolti agli agenti della Polizia Locale dislocati nella zona per il funerale, per chiedere la rimozione delle auto e ripristinare la viabilità.

Gli agenti (che ovviamente hanno usato il massimo buonsenso, date le circostanze) dopo aver atteso quasi mezz’ora cercando di far pazientare le persone bloccate tentando, al contempo, di rintracciare (invano) i conducenti per far spostare le due auto poiché non era possibile far intervenire il carro attrezzi per assenza di spazi di manovra, hanno poi sanzionato i due veicoli per il gravissimo intralcio che arrecavano.

Al termine del funerale è sopraggiunto uno dei due conducenti, quello che aveva parcheggiato l’auto arrecando l’intralcio più grave, che alla presenza dei cittadini rimasti bloccati ed arrabbiatissimi nei suoi confronti ha subito spostato la macchina.

Quindi sono state elevate solo due sanzioni, e non una raffica, e la pazienza di tanti, compresi i due agenti intervenuti che hanno dimostrato la massima professionalità, messa realmente a dura prova”.

altri articoli