Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Truffa, si fingeva euroconsulente e percepiva il Reddito di Cittadinanza

Cagliese smascherato dalla Guardia di Finanza di Urbino

sequestro guardia di finanza gdfCAGLI – Diceva di essere un “euroconsulente giuridico” e nei suoi biglietti da visita scriveva di essere “accreditato dalla Commissione Europea”.

Grazie ad una serie di false dichiarazioni era riuscito a mascherare la sua professione legale ed è rientrato tra coloro che percepivano il reddito di cittadinanza per un importo di 16.200 euro,di cui 9.000 già versati dall’INPS.

La Guardia di Finanza di Urbino ha smascherato questo cittadino di Cagli che, fingendosi un consulente legale, ha truffato almeno 26 persone.

Molti di questi, prevalentemente anziani, si erano rivolti a lui per ottenere dei fondi comunitari.

I clienti versavano la parcella direttamente sulla sua Postepay. Questo gli ha permesso di incamerare negli ultimi anni oltre 20mila euro.

Nessuna delle sue pratiche ha però avuto esito positivo, come accertato dalla Fiamme Gialle.

Riusciva a percepire il reddito di cittadinanza in quanto la presunta attività di consulenza era effettuata completamente “in nero” ed aveva anche nascosto di abitare in una casa di proprietà.

Il cagliese è quindi ora indagato per truffa aggravata visti i raggiri ai danni dei malcapitati clienti e e per frode all’INPS.

altri articoli