Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Ordinanza Coronavirus Marche, la Regione fa chiarezza

Emanata una nota esplicativa che chiarisce meglio cosa è sospeso e cosa non lo è

coronavirusANCONA – La Regione Marche emette una nota esplicativa per chiarire nel dettaglio l’Ordinanza nr. 1/2020 relativa alla “Misure in materia di contenimento e gestione dell’emergenza da COVID-19”.

SOSPESE LE MANIFESTAZIONI PUBBLICHE

Si conferma la sospensione di tutte le manifestazioni pubbliche di qualsiasi natura: sportive, culturali, economiche e civiche. Si tratta di iniziatiche che esulano dall’ordinaria attività delle comunità locali e determinano concentrazioni di persone in luoghi pubblici.

Sono quindi da sospendere: le fiere, i mercati straordinari e le sagre, attrazioni e luna park, concerti, eventi sportivi che prevedano la presenza di pubblico (campionati, tornei e competizioni di ogni categoria ed ogni disciplina), attività teatrali, cinematografiche, musicali comprese le discoteche e le sale da ballo, eventi promozionali (meeting, convegni e sfilate).

E’ INVECE CONSENTITO

Sono consentite le attività musicali nei locali se queste non rappresentano l’attività prevalente.

Sono consentite le attività corsistiche e ordinarie tra cui corsi di varia natura e allenamenti sportivi. Rimangono aperti centri linguistici, centri musicali, scuola guida, gli impianti sportivi (centri sportivi, palestre pubbliche e private, piscine pubbliche e private, campi da gioco, ecc) e in generale tutte le strutture quando le attività non prevedano aggregazione di pubblico (porte chiuse) o eccezionali concentrazioni di persone.

Sono consentite tutte le attività economiche, agricole, produttive, commerciali, di servizio, ricettive compresi i pubblici esercizi, le mense e le attività corsistiche aziendali purché non comportino significative concentrazioni di persone.

Sono consentiti i mercati rionali e comunali, e le attività commerciali svolte ordinariamente e programmate.

E’ consentita l’ordinaria attività nei centri di aggregazione sociale (circoli ricreativi, centri sociali, centri giovanili, centri anziani, orti urbani).

Sono consentite le attività di sostegno, supporto e riabilitazione di persone anziane o diversamente abili (servizi semiresidenziali e centri diurni) e di accoglienza di persone in situazione di fragilità sociale (centri di pronta accoglienza).

Si possono celebrare matrimoni civili ed esequie. Per le celebrazioni religiose valgono le disposizioni adottate dai vescovi delle Marche o da altre comunità religiose.

CHI NEGLI ULTIMI 14 GIORNI E’ ARRIVATO NELLE MARCHE DEVE…

Chi negli ultimi 14 giorni è arrivato nelle Marche dalle aree oggetto di provvedimenti restrittivi, dalla aree della Cina interessate dall’epidemia, o da altre aree del mondo con conclamato contagio, deve comunicarlo all’Autorità sanitaria territoriale competente. Per attivare la procedura si può contattare il numero verde 800936667.

Tutto ciò che non è sospeso dall’ordinanza nr. 1/2020 si intende consentito.

altri articoli