Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Serfilippi fa un passo indietro: “Entro nella Lega ma solo come sostenitore”

serfilippi passo indietro lega personaleFANO – Nella giornata di ieri il consigliere comunale di minoranza, Luca Serfilippi (La Tua Fano), ha tenuto una conferenza stampa nel corso della quale ha chiarito la sua decisione di iscriversi alla Lega motivata in un primo momento come necessità di spendersi in un “progetto politico nuovo volto a contrastare le politiche fallimentari del Pd” e poi ridimensionata: “Il sottoscritto da 9 anni è iscritto alla Lista Civica La Tua Fano. Lista di cui sono orgoglioso di farne parte, per la quale sono stato eletto in consiglio comunale e che continuerò a rappresentare, facendomi portavoce di tutti i 2.055 cittadini che l’anno votata e non solo. A 21 anni ho deciso di entrarci perché ero convinto che per cambiare lo schifo di questo paese bisognava partire dal basso, dalla quotidianità di tutti i giorni. I problemi della città non hanno colore politico. Dovremmo superare le divisioni, spesso personali, per guardare tutti insieme cosa è meglio fare per migliorare e dare prospettive di rilancio a questo territorio. Ringrazio tutte le persone che ci sono state, anche chi purtroppo non c’è più, per il percorso portato avanti fino ad oggi, in particolar modo a Stefano Aguzzi per l’opportunità di crescita che mi ha dato e a Francesca Cecchini per il lavoro svolto in questi anni come Segretaria. Il mio impegno civico e locale continuerò a svolgerlo come ho sempre fatto.

Oggi però, ho maturato la convinzione – continua il giovane ex assessore del Comune di Fano – che se vogliamo cambiare questo paese e questa regione, guidata da decenni dal PD, che ci ha portato a politiche fallimentari su tutti i fronti, dalla sanità ai rifiuti, dall’economia alla sicurezza, per non parlare di giustizia, pensioni, tasse e immigrazione.

Problematiche che i miei concittadini mi sottopongono ogni giorno, ma di cui non mi posso far portavoce nel consiglio comunale, poiché spesso dipendono da altri livelli istituzionali.

Per tale motivo, personalmente, mi sono sentito di avvicinarmi  ed iscrivermi al movimento della Lega, che rappresenta per me un partito che meglio di chiunque altro in questo momento rappresenta i territori e i bisogni dei cittadini, senza rispondere a diktat decisi dall’alto.

Entro – specifica Serfilippi –  in questo movimento come semplice sostenitore, senza mire di nessun tipo, ma con la convinzione che ognuno di noi è fondamentale che ne entri a far parte, per cambiare finalmente questo paese.

Ognuno di noi credo sia libero di aderire al partito nazionale che ritiene più opportuno e di cui si sente più rappresentato.

A livello locale, continuerò a portare avanti le istanze di tutti i miei concittadini, da chiunque provengano queste proposte, per migliorare la nostra città”.

altri articoli