Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

Esposizione Filiera biologica marche

Semaforo di Calcinelli, il sindaco Aguzzi fa chiarezza

Fatte le opportune verifiche, l’impianto ha sempre funzionato correttamente

stefano-aguzzi-semaforo-calcinelliCOLLI AL METAURO – Un pomeriggio intero di prove tecniche per verificare il funzionamento del semaforo centrale di Calcinelli, dopo le segnalazioni dei giorni scorsi da parte di alcuni automobilisti. Sul posto anche la comandante dei vigili Valeria Argentati. L’esito della verifica? L’impianto semaforico funziona regolarmente.

Per sicurezza, sono stati forzati anche i tempi di scatto del verde, raggiungendo il caso limite per cui il verde di un semaforo coincide quasi contemporaneamente con il verde di un altro ma, in questo caso, in modo automatico, tutti i semafori dell’incrocio hanno iniziato a lampeggiare.

E’ stato il sindaco Stefano Aguzzi che ci ha raccontato il sopralluogo tecnico avvenuto oggi pomeriggio dopo le segnalazioni comparse sui social network di possibili malfunzionamenti del semaforo di Calcinelli.

“L’impianto è regolato in modo che, in caso di qualsiasi anomalia, inizi a lampeggiare così da avvisare l’automobilista che deve rallentare, usare le precauzioni e dare le necessarie precedenze secondo il codice della strada”.

Grazie a questa ulteriore verifica tecnica il Sindaco esclude quindi ogni malfunzionamento del semaforo ed il fatto che il verde sia potuto scattare contemporaneamente in due dei quattro semafori.

Alla domanda: “Quale potrebbe essere allora la spiegazione al fatto che alcuni automobilisti abbiano segnalato un malfunzionamento?”.

Il Sindaco ha riposto: “Sicuramente c’è qualcuno che passa con un ‘arancione spinto’ per cui arriva all’incrocio in extremis, accelerando il veicolo, mentre l’altro verde scatta”. Aguzzi è convinto di questo ed ora la sua convinzione è suffragata da questa ulteriore verifica tecnica.

“Una segnalazione simile ci era arrivata dieci giorni fa – continua il Sindaco – ed anche in quel caso avevamo chiesto alla ditta di controllare l’impianto: la verifica aveva dato esito negativo. In seguito all’ultima segnalazione nella sera di sabato 23 dicembre, sono stati richiamati in servizio alcuni agenti della polizia locale e sono intervenuti sul posto anche i Carabinieri arrivati da Fossombrone che hanno presidiato la zona per circa un’ora e mezza (dalle 23 alle 0.30 circa) senza riscontrare anomalie. Poiché il dibattito sui social è proseguito anche il giorno successivo [domenica 24 dicembre, ndr] in via precauzionale – continua Aguzzi – la zona è stata presidiata dai vigili per l’intera giornata, anche in questo caso senza registrare anomalie. Per scrupolo abbiamo chiesto alla ditta di eseguire un nuovo approfondito sopralluogo che è avvenuto oggi pomeriggio”.

Il semaforo è quindi sempre stato monitorato sin dalle prime segnalazioni ed avrebbe quindi sempre funzionato correttamente.

“Ringrazio – aggiunge Aguzzi – chi nel dubbio ha segnalato il possibile malfunzionamento, anche se ritengo sia sempre utile fare una segnalazione direttamente ai vigili in modo da permettere subito di intervenire. Escludo quindi che si possa verificare una situazione di due verdi in contemporanea. Anche oggi pomeriggio durante le verifiche tecniche con la presenza dei vigili, ben due auto sono passate con il rosso!”

“Questo incrocio tra via Flaminia, viale Oriani e via Ponte Metauro – conclude il Sindaco – è un tratto molto delicato. Siccome dobbiamo evitare che persone disattente, che vanno di fretta o qualche furbo possano creare danno ad altri, sarà mia premura verificare di mettere nel bilancio preventivo del prossimo anno la somma per l’installazione di un sistema ‘vista red’ che multi immediatamente con una sanzione salatissima chi passa con il rosso”.

altri articoli