Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

“Sbagliare è umano, perseverare è… Seri”

Il commento dei consiglieri 5 stelle Mazzanti, Ruggeri e Panaroni alle domeniche ecologiche fanesi

mazzanti_ruggeri_panaroni_5_stelle_fano
Mazzanti, Ruggeri, Panaroni consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle

FANO – “Dopo un “annus horribilis” 2019 con il superamento dei limiti di legge delle pm10, gennaio 2020 registra un nuovo record: ben 16 sforamenti giornalieri (sia in via Monte Grappa che presso la centralina di Bellocchi), molto al di sopra dei 6 registrati nel 2019, 9 nel 2018, 10 sia nel 2017 che nel 2016.

A Fano l’amministrazione Seri si è mossa con grave ritardo, pur conoscendo i valori e rasentando lo sberleffo verso i propri cittadini con l’attuazione di due domeniche ecologiche, che di “ecologico” non hanno nulla.

Tanto che nella prima domenica ecologica si è riusciti a far superare i valori di legge di pm 10, quando nelle 5 domeniche precedenti con valori disponibili, lo sforamento era avvenuto solo una volta! Davvero dei geni!

In compenso abbiamo anche avuto cittadini del centro ostaggio dei divieti di circolazione, nessun possibile ingresso di auto a metano o elettriche, commercianti con un 40% in meno di fatturato, tutto il traffico convogliato in poche vie con intasamenti e gas di scarico in abbondanza.

Ora per la seconda domenica, invece di abolire questa brutta esperienza, il sindaco la ripropone. Con poche varianti inutili. Anzi invitando gli abitanti delle città limitrofe a venire a Fano per godersi il centro senza auto.

E con quali mezzi dovrebbero arrivare questo stormo di turisti? Chiaramente in auto. E quali parcheggi scambiatori con bus navetta potrebbero usare? Nessuno, non ce ne sono. A questo punto speriamo che l’appello del Sindaco cada nel vuoto.

Tutto questo a dimostrare come di fronte a un problema sanitario così rilevante la giunta Seri abbia risposto con azioni insufficienti e pervicacemente dannose.

Abbiamo da mesi già dato tanti suggerimenti per affrontare seriamente tutto ciò e li abbiamo inseriti in una nostra mozione per il consiglio comunale.

Nell’immediato già avevamo proposto di far abbassare di uno o due gradi i riscaldamenti pubblici e privati che sono la maggior causa della concentrazione di pm10 in aria (e il Sindaco solo l’altro ieri ha provato a far partire l’iniziativa, meglio tardi che mai), una estensione maggiore delle vie a limitazione del traffico e l’implementazione immediata di bus navetta dai principali parcheggi attorno alla città.

Nel medio e lungo termine, grande potenziamento della mobilità sostenibile con piste ciclabili e incentivazione all’utilizzo del trasporto pubblico, creazione di veri parcheggi scambiatori con bus navetta fissi, creazione di una strada complanare utilizzando tratti delle opere compensative per l’attraversamento della città da Fano sud fino a Pesaro e viceversa”.

altri articoli