Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Sanità provinciale, CGIL: “Rischio mobilitazione del personale dell’Area Vasta 1 se l’ASUR Marche non convoca il tavolo di contrattazione”

tavolo contrattazione area vasta pesaroPESARO – Sanità provinciale bollente. Roberto Rossini segretario generale della Funziona Pubblica della CGIL sollecita il direttore generale dell’ASUR Marche Alesssandro Marini a convocare il tavolo di contrattazione, in caso contrario sarà il personale sarà costretto alla mobilitazione.

“Siamo alle solite – afferma Rossini – Malgrado lettere, solleciti e rassicurazioni verbali, il direttore generale dell’Asur Marche, che con la riforma del 2017 è divenuto il capo della delegazione trattante di parte pubblica di ogni Area Vasta, non convoca il tavolo di contrattazione per l’applicazione del contratto integrativo dei lavoratori dell’Area Vasta n.1 di Fano.

Questa condizione, che secondo il legislatore regionale avrebbe dovuto velocizzare il processo decisionale e la contrattazione in sanità, sta invece ingenerando, come purtroppo avevamo previsto, ulteriori ritardi e inammissibili dilatazioni dei tempi del confronto.

Per l’ennesima volta – continua Rossini – siamo costretti a chiedere ai lavoratori di tenersi pronti per mobilitarsi contro l’inefficienza di questo sistema che non rispetta la professionalità e la dedizione di tutti coloro che prestano servizio in questa Sanità discussa e discutibile. Dobbiamo rivolgerci all’opinione pubblica per rivendicare il diritto dei lavoratori e dei loro rappresentanti eletti, a confrontarsi con il proprio datore di lavoro per rivendicare l’applicazione di alcuni istituti contrattuali.

Abbiamo chiesto da tempo all’Asur di discutere per chiudere accordi importanti come la produttività 2017, progressioni orizzontali, le risorse aggiuntive, supporto indiretto alla libera professione per gli anni che vanno dal 2012 al 2017 ecc…, tutti istituti  contrattuali finanziati con risorse già disponibili e con accordi già concordati con la direzione dell’Area Vasta n.1 ma che per essere applicati serve che siano firmati anche dalla Direzione Asur.

Nella stessa richiesta che abbiamo inviato all’ASUR Marche e al Direttore dell’Area Vasta n. 1 almeno due settimane fa, chiedevamo la convocazione dell’incontro almeno entro il mese di febbraio, in mancanza della quale saremo stati costretti a mobilitare i lavoratori.

Alla luce del fatto che ancora non è ci giunta alcuna risposta – conclude il comunicato – chiediamo pubblicamente la convocazione del tavolo di contrattazione al Direttore Generale dell’Asur Marche dott. Alessandro Marini, confermando che se neppure questo appello “insolito e plateale”, dovesse cadere nel vuoto decideremo con i nostri delegati e con i lavoratori le forme e le modalità di una mobilitazione che certamente ci vedrà protagonisti, senza escludere di portare una rappresentanza di lavoratori sotto gli uffici dell’Asur Marche in Ancona”.

altri articoli