Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Riorganizzazione degli uffici, per la minoranza la delibera va ritirata

michele chiarabilli delibera riorganizzazione
Michele Chiarabilli, capogruppo Lista Unione per Fossombrone

FOSSOMBRONE – Non piace alla minoranza di Unione per Fossombrone l’operazione di riorganizzazione degli uffici comunali della Giunta Bonci che non esitano a bollare come “finta”.

“La delibera approvata qualche giorno fa dalla Giunta grillina, relativa alla riorganizzazione della pianta organica degli impiegati e degli uffici comunali, presenta a nostro avviso grosse illegittimità, carenza di motivazione (non è supportata da un’analisi seria e documentata che quantifica i miglioramenti di efficienza, rimane priva di contenuto) e nello stesso tempo non è assolutamente vera l’affermazione che essa porterà risparmi, ma condurrà addirittura ad un incremento generale dei costi del personale per oltre 20 mila euro. Per la prima volta – continua la nota della minoranza – nella storia della pubblica amministrazione una Giunta riuscirà a spendere più soldi pur accorpando i settori (Ragioneria insieme ai Tributi) e nello stesso tempo creerà inevitabilmente inefficienza e ritardi per i cittadini”.

Ciò che la minoranza contesta è lo spostamento di un dipendente dal settore ragioneria-tributi nel settore patrimonio (afferente al settore Urbanistica) e l’emanazione di un bando per una nuova figura nello stesso settore ragioneria-tributi.

“Noi non dobbiamo difendere nessuno, ma le scelte se si fanno vanno compiute con la testa, non in base alle simpatie oppure antipatie nei confronti di un dipendente e cosa ancora più grave potrebbe essere se effettuate per “soddisfare” magari qualche sostenitore politico con qualche ricorso tributario pendente o già perdente!”

La minoranza ha per questo richiesto la revoca della Delibera di Giunta in questione perché potrebbe esporre il comune ad un consistente risarcimento danni.

altri articoli